PROPOSTA DI GLAUCO PERANI PER IL MEETING

Gara Meeting 2009Sono una persona disabile in carrozzina e ho avuto occasione di assistere alle gare del Meeting Internazionale Città di Rieti.

 Da un punto di vista tecnico credo sia stata una Manifestazione un pò sottotono, anche se bisogna dire che siamo al termine della stagione e in un momento successivo ai Mondiali, occasione alla quale è stata finalizzata la preparazione di tutti gli atleti più prestigiosi.
 
Non si possono peraltro dimenticare le difficoltà finanziarie che hanno reso incerto fino all’ultimo lo svolgimento dell’evento, che comunque – grazie all’impegno del patron Sandro Giovannelli, al quale và un sincero e meritato plauso – ritengo di poter dire sia stato di livello dignitoso sia sul piano agonistico che su quello organizzativo.
 
Dal mio particolare punto di vista ho apprezzato la sistemazione riservata agli spettatori disabili, ai quali è stato consentito di stazionare a bordo pista, in zona interdetta al pubblico, garantendo loro di fruire di una buona visuale delle gare di corsa e dei concorsi.
 
E tuttavia – nell’auspicio che l’anno prossimo la nostra città possa festeggiare la 40^ edizione del prestigioso meeting – vorrei avanzare una proposta migliorativa, sulla scorta dell’esperienza positiva vissuta in occasioni di analoghe manifestazioni sportive e musicali: perché non riservare ai disabili una tribunetta rialzata – analoga, per capirci, a quella realizzata pochi metri dopo l’arrivo per le riprese televisive – così da assicurare loro una visione ancora più confortevole ed a largo raggio, raggiungendo con poca o nulla spesa un importante obiettivo in termini di sensibilità sociale e rispetto positivo delle differenze?
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here