POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI RIETI, 16 RAGAZZI IMPEGNATI NEI PROGETTI PER IL SERVIZIO CIVILE

Assessore Ettore Saletti

Giovani e politiche sociali al servizio della città. Un piano di azione fortemente sostenuto dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Rieti e che si è concretizzato con l’inizio di una nuova esperienza formativa e lavorativa per 16 giovani selezionati per svolgere il servizio civile attraverso i progetti, presentati dalla amministrazione comunale, denominati “Teatrando”, “Inventa” e “Giovani in Europa”.

I ragazzi, accompagnati dalla responsabile del Servizio civile per il Comune di Rieti, Assunta D’Agostino, sono stati ricevuti dal sindaco Giuseppe Emili alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali, Ettore Saletti e del dirigente del Settore, Nazzareno Zannetti.

Le domande giunte per partecipare alla selezione sono state 115 e al termine del percorso sono state selezionate 13 ragazze e 3 ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, e che da oggi svolgono il servizio civile in alcune strutture del Comune.

Sei di loro sono impiegati nel progetto “Giovani in Europa”, all’interno dell’Informa Giovani, che prevede l’istituzione di un punto ‘Info Europa’ a Rieti, allo scopo di fornire informazioni e orientamento sui programmi europei rivolti ai giovani nell’ambito della cultura, della formazione, della mobilità, dei diritti e del volontariato, con l’obiettivo di rendere sempre più accessibile l’utilizzo delle opportunità offerte ai giovani dai programmi stessi.

Attraverso il progetto “Inventa” due giovani sono attivi presso la struttura dei Servizi sociali, affiancando gli operatori nella gestione front office, mentre altri due sono impegnati per favorire quanto più possibile l’autonomia degli anziani ospiti della Casa di riposo “Manni”, stimolando abilità cognitive e l’inclusione sociale con l’incremento delle attività esterne alla struttura.

Gli ulteriori sei ragazzi rientrano, invece, nel progetto “Teatrando”, predisposto in due strutture del Comune di Rieti – “Il Nespolo” e “Il Club” – destinate all’accoglienza di minori con disagio sociali. Il progetto prevede il rafforzamento delle attività culturali, ricreative, educative e formative in grado di stimolare alla partecipazione e alla valorizzazione di sé.

Il servizio civile durerà un anno, durante il quale ai volontari viene data l’opportunità di ricevere una formazione generale e specifica nel settore di riferimento in base alle mansioni svolte, nella considerazione che tutti i vincitori della selezione sono in possesso di titoli di studio ed esperienze pregresse nei settori previsti dai progetti.

“Sono soddisfatta per il risultato raggiunto – spiega Assunta D’Agostino -. I ragazzi selezionati hanno le caratteristiche per svolgere un ottimo lavoro con positivi risultati sia per l’amministrazione comunale sia per gli utenti”.

“Quanto concretizzato è la testimonianza dell’impegno del Comune di Rieti nelle politiche sociali – aggiunge l’assessore Saletti -. Attraverso una selezione pubblica, sedici persone potranno maturare un’importante esperienza formativa personale, ma anche professionale, spendibile nel mondo del lavoro e che può rappresentare uno sbocco occupazionale”.

Per il prossimo anno sono 30 i progetti previsti e che verranno presentati per un totale di 78 volontari da impegnare in diversi settori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here