PER IL QUARTO ANNO TORNA LA BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI

Copagri Rieti

In occasione della ricorrenza di  Sant’Antonio abate, torna l’appuntamento con la benedizione degli animali.

La sede provinciale di Rieti della Copagri, la Confederazione dei Produttori Agricoli, ha organizzato per il quarto anno consecutivo questa manifestazione in programma lunedì 17 gennaio prossimo alle 11.30 nella chiesa di San Michele arcangelo, nel quartiere cittadino del Borgo.

Dopo la santa Messa, alle ore 12 una speciale preghiera di Sant’Antonio abate anticiperà il rito della benedizione degli animali nel sagrato della chiesa. A conclusione allevatori della provincia e soci Copagri si ritroveranno per il classico pranzo, che incornicia la giornata.

La benedizione delle “bestie” è, da sempre, legata a Sant’Antonio abate, protettore degli animali domestici.  “Una tradizione che ci aiuta a rinnovare l’identità del lavoro agricolo in tutti i suoi aspetti – ha spiegato Giorgio Di Mario, presidente Copagri provinciale – e soprattutto nel suo legame con gli animali utilizzati nell’agricoltura e molto spesso fondamentali per le nostre attività”.

Il legame tra gli animali e la figura di Sant’Antonio abate è creata secondo una leggenda che vede Antonio, vissuto tra il III e il IV secolo, messo a dura prova dal demonio che gli si presentava in forma di animale, spesso in aspetto di porco, tanto che l’iconografia da sempre lo ritrae con un maiale accanto.

Per partecipare al pranzo, tutte le informazioni presso la sede Copagri di Rieti oppure al numero 0746.760.408.

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here