PD: “Strumentale la proposta di FdI di intitolare il Parco dell’Elefante a Norma Cossetto”

“Ricordare le tragedie del passato ci rende tutti più forti e al di là della drammatiche vicende della Shoah, delle persecuzioni razziali, delle Foibe che mai vanno dimenticate, non si può sottacere il chiaro intento strumentale di questa operazione che di fatto punta ad oscurare la storia e a confondere le coscienze (LEGGI).

Serve coerenza per tramandare alle generazioni future la Memoria, che è la trasmissione dei valori, degli ideali di libertà e purtroppo dei drammi. Se proprio si vuole fare un’operazione condivisa allora intitoliamo il Parco dell’Elefante (nella foto) al 27 gennaio e 10 febbraio, intitoliamolo alla “Giornata della Memoria” e alla “Giornata del Ricordo”, tenendo insieme tutte le vittime innocenti dei fanatismi che tanti lutti costarono ai nostri connazionali. Ciò è importante anche a fronte dell’odio verso le minoranze che si sta riaffacciando e dei muri che si stanno alzando in Italia e in Europa.

Il Partito Democratico, tramite il capogruppo in consiglio Alessandro Mezzetti, presenterà a breve un ordine del giorno in tal senso e avremo modo di confrontarci su un periodo buio della nostra storia dove responsabilità e colpe sono ben chiare ma dove vittime innocenti anche sul fronte opposto meritano di essere ricordate e commemorate.

In questo modo i Fratelli d’Italia reatini avranno modo di dimostrare se a loro interessa veramente celebrare il ricordo delle vittime italiane innocenti, che per inciso furono centinaia di migliaia per mano del fascismo, oppure il loro è un puerile tentativo di revisionismo.

Consigliamo infine ai Fratelli d’Italia reatini di occuparsi di più dei problemi della città e di evitare la propaganda politica su un luogo realizzato più di 30 anni fa da ragazzi con disagio sociale che lo dedicarono all’elefante come simbolo di fortuna e che dovrebbe essere destinato al tempo libero dei bambini, sempre che la Giunta Cicchetti sia in grado di riportarlo a quelle condizioni di fruibilità e decoro in cui l’amministrazione di Centrosinistra lo aveva lasciato.

Nonostante il cospicuo finanziamento della Regione Lazio infatti ci sembra che il Parco dell’Elefante sia oggetto di lavori saltuari che a distanza di 8 mesi ancora non hanno consentito di recuperare uno spazio verde importante per i ragazzi di Piazza Tevere. Già lo sappiamo, da domani, in accordo con l’assessore all’ambiente i Fratelli d’Italia saranno pronti a fare una sorpresa al quartiere, ma sono talmente scontati che non servirà scartarla.”

Il Partito Democratico città di Rieti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here