Manifestazione lavoratori Schneider ed Elexos davanti al MISE

In seguito allo stato di agitazione proclamato dai lavoratori reatini della Elexos, Paolo Trancassini è intervenuto in sostegno delle sigle sindacali Fim, Fiom e Uilm, e della delegazione dei quaranta addetti che si sono radunati questa mattina nel piazzale antistante il Ministero dello Sviluppo Economico per dare vita ad una manifestazione al fine di sollecitare la convocazione al più presto dell’incontro che si sarebbe dovuto tenere oggi.

“Dopo un inizio di totale rigidità da parte del Ministero in cui mi è stato negato l’accesso nonostante avessi esibito il tesserino della Camera dei Deputati, ed in seguito alla mia particolare insistenza, chiedendo di parlare con qualcuno molto vicino al Ministro, sono stato ricevuto dalla Dr.ssa Manuela Gatta con la quale è stata segnata un’ipotesi di intervento. E’ stato fissato un nuovo incontro per l’11 Maggio p.v. a cui ho chiesto che siano invitate a prendere parte tutte le Istituzioni coinvolte, di cui la Regione Lazio e che tale appuntamento sia preceduto da un incontro preparatorio in cui sia possibile tracciare una strategia risolutiva tra Sindacati, lavoratori, Regione, forze parlamentari e Mise. – ha continuato Trancassini – In attesa di conoscere la data della riunione preliminare, mi farò portavoce della vicenda con il gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia, così come d’accordo con i Sindacati, faremo il massimo per ottenere il giusto rispetto che meritano i lavoratori che non solo vedono messo a repentaglio il loro futuro, ma bensì hanno investito personalmente nell’azienda”. E’ quanto ha dichiarato l’On. Paolo Trancassini al termine dell’incontro al Mise.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here