“Lenzuolo SOSpeso”, la lotta contro la violenza sulle donne vista da Clarissa di 10 anni

“Si tratta di un’iniziativa contro la violenza sulle donne (Lenzuolo SOSpeso ndr), ci sono delle persone, che scrivono il loro nome su un lenzuolo e poi ci sono altre persone, compresa me e mia madre, che lo ricamiamo leggendo scritture e ridendo.

E’ stato organizzato perchè ogni giorno muoiono donne, uccise violentemente. Questa iniziativa è stata organizzata da mia madre Silena, che è la presidente del Centro Antiviolenza Angelita.

Il primo posto in cui si è tenuto è stato lungo il fiume Velino Bellagamba, ed è stato bellissimo. Questa cosa si sta ancora svolgendo e durerà ancora qualche giorno. Hanno collaborato diverse persone e ne incontreremo altre.

Per questa iniziativa si lavora duramente. I commenti delle persone sono stati molto positivi. Un filo di lana ha unito molte persone.

Setareh Clarissa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here