L’Associazione Diapason il 21 agosto ospite del Labro Festival 2019

A pochi mesi dalla sua nascita l’Associazione Musicale Diapason di Rieti prova a replicare il gran consenso di pubblico ricevuto per i primi concerti eseguiti al Teatro Vespasiano. La sfida che si son posti questi giovanissimi strumentisti e maestri di talento è alta ed è quella di mettere “in scena” il Carnevale degli animali, al Festival di Labro, la sera del 21 agosto, alle ore 21, presso il Teatrino Colle di Costa (prevendita dei biglietti dalle 19:00).

L’irriverente e più famosa opera di uno dei compositori, pianisti e organisti più geniali dell’universo, il francese Camille Saint-Saëns, divenuta poi la sua musica più caratteristica per i toni umoristici e canzonatori, è composta da 14 brani, tutti molto brevi, e si riferiscono ciascuno ad un animale. La comicità dell’opera è data anche dalle citazioni esplicite di brani o motivi conosciuti.

La parte narrativa aiuta ad apprezzare e cogliere al meglio gli spunti canzonatori dell’opera stessa. Gli artisti eseguiranno anche brani di Pëtr Il’ič Čajkovskij, compositore russo del tardoromanticismo, le cui composizioni sono tra le più note del repertorio classico.

Si conferma dunque anche con questa partecipazione, peraltro tutta locale (L’Associazione è diretta dal giovane M° flautista reatino Gabriele Pirrotta), l’alta qualità degli eventi del Labro Festival, rassegna di teatro, musica e danza ideata e diretta da Piero Fasciolo, testimonial Enrico Stinchelli, promossa dal Comune di Labro, in collaborazione con il Consiglio Regionale del Lazio, la Fondazione Varrone – Cassa di Risparmio di Rieti, il Comune di Rieti – Assessorato alla Cultura e al Turismo e la Proloco di Labro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here