La NPC Rieti presenta il nuovo coach Ceccarelli: “Grazie per l’opportunità!”. Cattani: “Partiamo più forti di prima”

Martedi pomeriggio 21 luglio al ristorante La Foresta la NPC Rieti ha presentato il nuovo coach Ceccarelli e la stagione 2021-2022.

“Un mese fa abbiamo vissuto una delle più grandi delusioni della storia della NPC Rieti. Cancellare sei stagioni di Serie A non è stato facile – commenta il presidente Giuseppe Cattani – ed è ancora dura da superare, gli spettri ogni tanto riappaiono. Vedremo se ci saranno i presupposti per essere ripescati, al momento le notizie non sono molto positive, abbiamo una piccolissima opportunità e faremo di tutto per perseguirla.

Dal 21 luglio inizierà la decima stagione della squadra che rappresenta Rieti nell’Italia del basket. Inizieremo con il nuovo coach Gianluca Ceccarelli. Tra noi c’è stato un colpo di fulmine sia dal punto di vista progettuale che sportivo. Abbiamo scelto lui perché può darci sicurezza in qualcosa evenienza.

Da oggi, inoltre, avremo un Gianluca Martini in un nuovo ruolo. Subito dopo la retrocessione avrei dovuto gettare tutto e tutti, ma è giusto analizzare l’ultima stagione e gli ultimi sei anni a mente fredda e malgrado gli errori commessi abbiamo giocato per sei stagioni consecutive in Serie A, toccando il punto più alto con il match promozione contro Treviso.

Le conseguenze più grandi della retrocessione e abbiamo subito noi come Società. Con coach Ceccarelli abbiamo firmato un contratto pluriennale per costruire insieme il ritorno in Serie A, che comprenderà anche conquiste con le altre realtà del territorio, vedi la NPiC in Carrozzina o il basket femminile. Siamo qui, andiamo avanti, pronti a lottare, condividendo idee e proposte anche con i tifosi, per andare avanti più forti di prima” conclude Giuseppe Cattani.

“Do il benvenuto a coach Ceccarelli, sa che ce molto da fare, questa retrocessione deve consentirci di ripartire di slancio, più forti di prima – commenta il General Manager Gianluca Martini -la delusione per per e stata davvero forte, tanto che avevo pensato anche di abbandonare il mondo del basket. Poi parlando con il presidente Cattani, che ringrazio per l’opportunità datami, abbiamo deciso insieme di continuare. Ho tante persone che lavorano al mio fianco e le scelte verranno fatte tutti insieme, come quella di coach Ceccarelli. Lui è un allenatore che ha vissuto già palcoscenici importanti in A2 e sa come si vince un campionato di Serie B. Lo carichiamo subito di questa pressione che non fa mai male. Tutti insieme – prosegue Martini – dobbiamo trovare le energie per ritornare in Serie A, potenziando il club, andando a toccare dei settori che ci permetteranno di accrescere la Società, portandola ad essere un club di prima fascia. Come dice Zeman il risultato è occasionale, la prestazione no. Spero di vedere giocatori che non mollano mai, che incarnano il nostro spirito” conclude Martini.

“Il pranzo a Rimini con la Società NPC Rieti è stato galeotto – commenta coach Ceccarelli – si è subito creato un ottimo rapporto e il progetto presentatori è ambizioso, non solo a livello tecnico. Ci sono vedute per il futuro, e anche io non vengo da un periodo positivo, stando a casa un anno. La mia voglia di ripartire, che è la stessa della Società, è uno dei motivi per venire a Rieti.

È una Città di pallacanestro e vedere tanti tifosi a luglio in una conferenza stampa non è facile trovarlo come oggi. La categoria non mi interessa, ho sempre lo stesso entusiasmo. Mi è stato chiesto di creare una squadra che abbia un o slancio importante. La scorsa stagione la NPC è stata molto sfortunata. Non vedo l’ora di cominciare – prosegue Ceccarelli – e quando prendo una cosa di petto mi butto al 200%. Per quanto riguarda il mercato verranno non fenomeni, ma uomini veri. Grazie per l’accoglienza e ripartiamo più forti di prima”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here