La Kienergia Rieti non riesce nell’impresa e retrocede in B. Coach Rossi: “Finire così fa male”

Non riesce l’impresa alla Kienergia Rieti che esce sconfitta da Biella 86-75 e vede spalancarsi il baratro della serie B. Rieti era riuscita anche a mettere il naso avanti nel terzo quarto con un super Sanguinetti ma l’energia di Biella ha avuto la meglio contro una Rieti sulle ginocchia e punita dalla super serata di Carroll e Miaschi. Finita a -9 all’intervallo lungo, Rieti ha provato l’ultimo sforzo ma la giocata da 4 punti di Pollone ha dato la svolta al match e restituito fiducia alla Edilnol che preso 7 punti di vantaggio e non si è più voltata indietro.

Coach Alessandro Rossi: “ Difficile commentare a caldo un situazione sportivamente per noi drammatica, come è difficile digerire questo risultato per coloro che sono come me qui da una vita. Io personalmente sono qui dal 2013, in piccolissima parte ho contribuito a una promozione da assistente in Serie A2 nella quale siamo stati per molti anni con risultati brillanti. Chiaramente finire così fa tanto male, però credo che nei confronti dei nostri tifosi sia giusto metterci la faccia, soprattutto nei momenti brutti. L’analisi che dovremmo fare andrà fatta con calma e a freddo, perché adesso ovviamente siamo travolti dalle emozioni. Una cosa è certa, all’interno di questa stagione ci sono delle responsabilità che sono da condividere tra tutti, staff tecnico, io in primis, giocatori e staff dirigenziale. Sicuramente qualcosa durante l’anno non è andato e parlo della parte controllabile dei problemi che abbiamo avuto.

Abbiamo comunque provato fino all’ultimo a dare tutto quello che avevamo con giocatori palesemente impossibilitati a rendere di più. Sanguinetti oggi è stato stoico, Tommasini ha giocato comunque con un’operazione avuta da poco al ginocchio, il nostro capitano Stefanelli out come Amici per la stagione e Ponziani fuori a causa covid.

Chiedo ai tifosi di stare vicino alla società in questo momento difficile. Credo e spero ci siano i presupposti per questa società per ripartire con slancio e con entusiasmo, come è sempre stato”.

Al termine del match anche il Presidente della NPC ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni: “Dispiace enormemente per questo risultato. Bisogna accettare il verdetto del campo ed essere forti per ripartire. È importate ribadire che il progetto della Npc va avanti. Ci assumiamo le responsabilità per gli errori che abbiamo commesso e dobbiamo essere forti per andare avanti in qualunque categoria saremo chiamati a giocare. Quello che è successo extra campo ci ha messo molto di suo ed ora dobbiamo solo smaltire la grande amarezza ed il dispiacere e poi rimboccarci le maniche per ripartire più forti di prima”.

Edilnol Biella – Kienergia Rieti 86-75 (28-14, 13-18, 19-31, 26-12)
Edilnol Biella: Carroll 25 (3/5, 4/8), Miaschi 21 (3/4, 1/5), Laganà 12 (4/6, 0/2), Berdini 8 (1/3, 1/2), Hawkins 8 (2/3, 1/3), Pollone 5 (2/3, 0/2), Barbante 4 (2/4, 0/2), Vincini 3 (0/0, 1/1), Bertetti 0 (0/0, 0/1), D’Almeida 0 (0/0, 0/0), Moretti 0 (0/0, 0/0), Loro 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 28 / 34 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Miaschi 11) – Assist: 12 (Miaschi 3)
Kienergia Rieti: Wilson 22 (3/10, 3/7), Sanguinetti 20 (0/7, 4/7), Pepper 14 (6/12, 0/9), Piccoli 12 (3/3, 2/4), De Laurentiis 5 (2/3, 0/1), Sabatino 2 (0/0, 0/0), Nonkovic 0 (0/1, 0/0), Tommasini 0 (0/0, 0/5), Frizzarin 0 (0/0, 0/0), Buccini 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 20 / 25 – Rimbalzi: 31 15 + 16 (Wilson 12) – Assist: 10 (Pepper 3)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here