La Casa delle Donne di Amatrice e frazioni sarà costruita nell’area SAE di Torrita

La Casa delle Donne di Amatrice e Frazioni diventa realtà. Lo scorso 4 maggio è stata firmata la Convenzione tra il Comune di Amatrice e l’associazione omonima nata nel 2016 come risposta agli eventi sismici che si sono susseguiti nel centro Italia. Parte quindi ora, tutto l’iter progettuale che porterà le “Donne” a costruire la loro sede nell’area SAE (Soluzioni Abitative di Emergenza) di Torrita, dove il Comune di Amatrice ha messo loro a disposizione una platea di circa 160 mq.

Progettista e Direttore della struttura, l’arch. Massimiliano Muscio che ha da subito sposato questa iniziativa, e che ha pensato per loro una casa sicura in x-lam di 130 metri quadri con grandi vetrate che illuminano i laboratori: la sede prevede due laboratori, una sala riunioni ed una zona a servizi.

Intanto in questi mesi si sono susseguite le iniziative dell’Associazione prima con gli incontri del “Laboratorio Amatrice” ed in queste settimane con gli appuntamenti dedicati alla cucina: il tutto con l’ottica di tornare a sviluppare antichi settori imprenditoriali dell’artigianato tipico e dell’agroalimentare: tutto questo sarà anche possibile con una sede a disposizione.

“Ringrazio tutte le persone ed associazioni che hanno contribuito ad arrivare a questo traguardo con donazioni e raccolte fondi -spiega la Presidente della Casa delle Donne, l’Arch. Sonia Mascioli- le mie mani non hanno mai tremato così tanto nel mettere una firma, l’emozione per una giornata tanto attesa è immensa; il nostro progetto inizierà finalmente a prendere forma”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here