Imperatori: “Dal PD reatino decine di emendamenti al bilancio di previsione. Che per caso hanno vinto le elezioni?”

“Il PD reatino e l’opposizione comunale reatina in genere stanno perdendo il lume della ragione? O di fatto non si sono mai rassegnati dall’avere perso le elezioni del 2017? Perdendo non solo per i famosi 99 voti ma migliaia di voti rispetto alle elezioni del 2012?
Credo sia valida la seconda!

Tutti gli addetti ai lavori, sanno che in politica, chi sta all’opposizione controlla l’operato della maggioranza, offrendo alternative e soluzioni diverse sui singoli problemi.

Se è il caso, in occasione dei bilanci preventivi, propone delle opere fattibili, prospettandone alla maggioranza una o due, garantendo magari nei corridoi, non c’è nulla di male in questo, di non fare, ad esempio, ostruzionismo regolamentare e permettere a chi ha vinto le elezioni di governare. In questo modo chi sta all’opposizione spesso riesce ad ottenere vantaggi reali per i cittadini, magari spendibili alle future elezioni. Anche questo è sapere fare politica per i cittadini rappresentati. Anzi direi che dovrebbe essere l’ABC della politica di opposizione.

Altresì, l’opposizione reatina di centro sinistra segue tutta un’altra linea, ricorre, senza ragione, agli organi superiori, fa ostruzionismo regolamentare, amplifica a dismisura vicende giudiziarie, tra l’altro causate da loro stessi, e presenta, come in occasione del bilancio preventivo in discussione il 23 luglio decine di emendamenti, quasi che avessero vinto le elezioni del 2017, sapendo benissimo, che nessuna maggioranza, men che meno quando governa la sinistra, accetterebbe un tale stravolgimento del bilancio di previsione.

In tal modo l’opposizione non solo vende fumo ai cittadini (sempre meno ingenui però) ma dimostra chiaramente di essere in difficoltà per quanto sta realizzando il centro destra reatino e di non essere all’altezza per governare un capoluogo di provincia.” Il Consigliere Moreno Imperatori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here