Il Rieti Calcio perde 0-1 contro il Catania, Cheu: “Chi non uccide muore”

Le dichiarazioni di mister Chéu nel post partita di FC Rieti vs Catania: “Chi non uccide, muore. Peccato. Primo tempo molto difficile per noi, i ragazzi erano tesi perché andavano ad affrontare una grande squadra che ha fatto la storia del calcio italiano. Per me non era la stessa cosa, sicuramente c’erano tre punti in palio, ma credo che la partita più importante sia la prossima contro il Matera.

Anche oggi non si è vista tanta differenza tra noi e una big di questo campionato, una partita difficile per tutti i cambiamenti che bisogna fare quando manca un giocatore come Palma, e resta il problema dei cambi a partita in corso. Oggi un grande peccato perché con l’occasione di Maistro potevamo andare in vantaggio e invece poco dopo abbiamo preso il gol. Bravi loro a sfruttare le poche occasioni che sono capitate.

Comunque resto umile a differenza del collega che ha rifiutato i complimenti a fine gara, questa è una cosa che mi dispiace e non credo che lui sia Mourinho o Guardiola. Ora servono punti perché con i complimenti non ci faccio nulla, comunque sono molto felice dei tifosi e degli applausi a fine gara.

E’ importante il sostegno dei tifosi e anche i ragazzi sono sempre più motivati da questo calore. Sicuramente per i tifosi il cambio societario ha influito per noi, come ripeto, cambia poco dobbiamo lavorare ogni giorno. Mi auguro che si faccia il meglio per il Rieti”

Le parole di Filippo Delli Carri: “Risultato bugiardo, forse lo 0-0 sarebbe stato più giusto. Fabio ha detto di aver avuto un rimbalzo sbagliato, nello spogliatoio comunque c’era serenità perché abbiamo avuto l’impressione di essere alla pari con una big, anzi ci hanno anche temuto nonostante la nostra giovane età. Ora non ci dobbiamo cullare sui complimenti e dobbiamo lavorare per migliorare quei dettagli che poi fanno la differenza. Nella Juventus giocavo esterno nella difesa a tre e giocare terzino, se aggiungi le sovrapposizioni è la stessa cosa. Molto bello alla fine l’applauso del pubblico che ha capito quanto abbiamo dato in questi 90 minuti.”

RIETI-CATANIA 0-1

MARCATORE Calapai al 36’ s.t.
RIETI (4-3-2-1) D. Costa; Delli Carri, Gualtieri (dal 39’ s.t. Criscuolo), Gigli, Dabo; Diarra , Konate, Cericola (dal 39’ s.t. Todorov), Maistro (dal 31’ s.t. Tommasone), Vasileiou (dal 27’ s.t. Venancio); Gondo. All. Chéu.

CATANIA (4-3-3) Pisseri; Calapai, Aya, Silvestri (dal 1’ s.t. Esposito), Ciancio; G. Rizzo (dal 19’ s.t. Angiulli), Lodi, Biagianti; Manneh (dal 31’ s.t. Brodic), Curiale (dal 19’ s.t. Llama), Marotta. All. Sottil.

NOTE paganti 350, abbonati 180, incasso 4.226 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here