Foibe, CasaPound Rieti: “Ancora ci sono persone che tentano di nascondere la verità”

Di seguito la nota di CasaPound inviata alla redazione di Rietinvetrina.it:

Blocco Studentesco: “Seduto al senato c’è lo stesso partigiano che ci ha infoibato” questo il testo dello striscione affisso dal blocco studentesco il 10 febbraio 2020, in occasione della giornata del ricordo.

“Un messaggio che non è andato giù ai docenti delle scuole del polo didattico di Rieti, i quali si sono occupati personalmente di rimuovere lo striscione del movimento giovanile.

Il motivo per cui lo striscione abbia suscitato tale reazione da parte di questi docenti è chiaro: gli studenti non devono chiedersi come mai, a parlare dei crimini commessi durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra dai partigiani jugoslavi di Tito, siano proprio le stesse associazioni che negano ci sia stata una vera e propria pulizia etnica nei confronti degli italiani.

Il gesto dei professori conferma semplicemente il fatto che esiste ancora un tentativo di nascondere la verità, agli studenti e agli italiani, da parte di quelle istituzioni che per anni l’hanno negata”.

CasaPoud Rieti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here