Elezioni Amatrice, minoranza: “Nostro ricorso al TAR necessario per un percorso trasparente”

Respinta al mittente la proposta della maggioranza del Comune di Amatrice da parte del gruppo di minoranza “Per Amatrice e le sue Frazioni” guidato da Filippo Palombini (nella foto).

“La richiesta – si legge nella nota – è demagogica e ingannevole. Serve solo a gettare fumo negli occhi degli amatriciani e a dare colpe che non esistono perché, come si coglie chiaramente, la maggioranza si mostra di fatto indisponibile a lavorare insieme”.

“Ci chiedono di ritirare il nostro ricorso al Tar – continua la nota – la strumentalità dell’invito è evidente: il ritiro lo avevamo già messo sul tavolo noi, quando abbiamo lanciato l’idea, un mese fa, di un Patto condiviso per il bene di Amatrice, offrendo le nostre competenze, nel nome e nel segno della legalità, della trasparenza e della verità”. 

“Prendiamo atto infine – conclude la nota – che la maggioranza ammette che ci sono stati errori, irregolarità nel voto del 26 maggio scorso. Finalmente: non ci eravamo sbagliati e il nostro ricorso, lo ricordiamo, è la condizione fondamentale per avviare un percorso virtuoso senza ombre, sospetti e dubbi, nel quale ancora crediamo. Questo è lo spirito e il dna che anima l’Altra-Amatrice”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here