Due classi della scuola Sisti con la NPC Rieti per imparare il “gioco di squadra”

Il “gioco di squadra?”. Lo spiegano i componenti della squadra di basket più tifata dai reatini. Una mattinata particolare, quella che ha visto due classi della scuola media dell’Istituto comprensivo Minervini-Sisti incontrare, grazie all’impegno di una mamma rappresentante di classe, Annabella Colandrea, una rappresentanza della Zeus NPC Rieti proprio per parlare dell’importanza di fare squadra.

A raggiungere la sede della media Basilio Sisti, il general manager Gianluca Martini con l’head coach Alessandro Rossi, il capitano della squadra Giovanni Vildera, top scorer delle ultime due partite, e l’ala guardia Andrea Pastore. Ad attenderli, i ragazzi delle classi II A e II E, che li hanno accolti con grande entusiasmo, pronti ad ascoltare consigli ed esperienze sull’importanza di fare squadra, condividere con gli altri, sforzarsi di sostenersi a vicenda imparando a rispettare la diversità di opinioni.

Con la proiezione di un video e le proprie testimonianze, gli ospiti ce l’hanno messa tutta per trasmettere ai ragazzi il messaggio dell’autentico “gioco di squadra”: spirito di sacrificio e disponibilità verso i compagni, saper fare un passo indietro a favore dell’altro quando necessario, mostrarsi accoglienti e accettare il confronto. E poi quell’umiltà che non guasta mai, che ti fa uscire dal tuo “io” e guardare al bene del gruppo, facendo attenzione a non lasciare indietro i compagni di difficoltà, perché il bene di ciascuno è il bene di tutti. Insegnamenti preziosi non solo per chi fa sport: importanti lezioni di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here