Diego Crescenzi e Luigino Buzzi vincono borsa di studio per meriti scolastici e sportivi

L’asso europeo del bike trial Diego Crescenzi, alunno del liceo scientifico Jucci di Rieti, ha vinto una borsa di studio di 500 € per meriti scolastici e sportivi, offerta dal Panathlon Club di Rieti, un riconoscimento che, da ormai quattordici anni, viene assegnato ai due migliori talenti che, nel precedente anno scolastico hanno ottenuto una media scolastica fra l’8 e il 10 e, al contempo, risultati sportivi a livello nazionale o addirittura internazionale.

La seconda borsa di studio, del valore di 300€, è andata a Luigino Buzzi, ex alunno della scuola media Sisti, quest’anno anch’egli nei banchi dello Jucci.

Buzzi, tesserato per la Kodokan di Rieti, ha conquistato il titolo di campione mondiale nelle arti marziali, mentre Diego Crescenzi è campione europeo assoluto di bike trial. Il 15enne reatino ha conquistato prima dell’estate il titolo a Brezova Skolov in Repubblica Ceca.

«Ormai sono nove anni che vado in bici – dice il Crescenzi, che, unico nella storia del trial, ha iniziato nel 2010 a soli 7anni- Ho portato a casa sette titoli italiani, oltre a questo europeo, e quindi il percorso è stato intenso, ma ci sono ancora le altre classi da affrontare e il titolo mondiale che tutti ambiscono e che mi manca».

Lo scopo delle due borse di studio, nello spirito del Panathlon, è stimolare i ragazzi nello studio e nello sport, nel rispetto dell’etica sportiva.

La commissione era presieduta da Luigi Colarieti e dai soci Beatrice Ratti e Loreto Santoprete, mentre a consegnare la borsa di studio è stata Simona Marignetti, campionessa europea di squadra per la ginnastica ritmica insieme a Carlo Frutti, presidente provinciale dell’Unione Ciclistica italiana.

Nella foto: i due ragazzi premiati e la presidente del Panathlon Rieti Maria Clara Mariannantoni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here