Covid Rieti, la Finanza sequestra oltre 7.700 mascherine, guanti e termoscanner non conformi

Le attività di controllo del territorio, eseguite dal Gruppo della Guardia di Finanza in tutta la Provincia, anche su specifiche attivazioni della locale Prefettura, hanno permesso di sottoporre a controllo oltre duecento autovetture e persone, e di contestare 12 infrazioni alle disposizioni del vigente D.C.P.M., concernenti la violazione dell’obbligo di indossare appostiti dispositivi di protezione individuale

Nell’ambito delle attività ad alto impatto poste in essere dai Finanzieri, sono stati trovati moltissimi articoli, quali mascherine protettive, termoscanner e guanti in lattice, posti in vendita senza le previste etichettature ovvero con caratteristiche non conformi a quelle previste dalle leggi commerciali.

I servizi richiamati hanno permesso di sottoporre a sequestro oltre 7.700 pezzi, in violazione del Codice del Consumo, con la segnalazione dei titolari di 5 attività commerciali alla locale Camera di Commercio.

La tutela del cittadino da parte della Guardia di Finanza di Rieti, quindi, in questo periodo di pandemia, si declina, non solo sul piano del perseguimento degli obiettivi Istituzionali di contrasto all’evasione fiscale ed all’economia sommersa, ma anche sul piano delle azioni di Polizia Economica-Finanziaria di contrasto alle attività illecite perpetrate a danno della popolazione e delle positive realtà economiche che operano nella legalità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here