Covid-19, PC Rieti: “Chiediamo immediata messa in sicurezza del polo Amazon o in alternativa la chiusura”

“Apprendiamo del primo caso di Coronavirus, che coinvolge una lavoratrice di 35 anni presso la sede Amazon di Passo Corese. Come federazione del Partito Comunista di Rieti ci troviamo ancora una volta a denunciare le politiche economiche e sociali di Amazon.

Amazon e dirigenti, per il profitto mettete a repentaglio la salute e le vite dei vostri dipendenti. Gli operai e le classi lavoratrici hanno un compito: proseguire la lotta nei luoghi di produzione e in tutte le realtà ove si svolge l’attività lavorativa per difendere la propria salute, propri interessi e diritti. Niente sicurezza, niente produzione.

Chiediamo la totale e immediata messa in sicurezza del polo Amazon o, in alternativa la chiusura, non ritenendolo un servizio di pubblica utilità. Chiediamo altresì l’attivazione di tutte quelle procedure atte a garantire salute e salario. Il Partito Comunista è a fianco, e solidale, con la lotta dei lavoratori del polo della logistica Amazon di Passo Corese Rieti”

Partito Comunista Rieti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here