Comune di Rieti, CGIL – CISL – UIL: “Personale dipendente dimenticato e relazioni sindacali immotivatamente interrotte”

“Le Organizzazioni Sindacali apprendono con rammarico che, nonostante gli impegni presi nel corso dell’incontro di delegazione trattante del 19 ottobre 2020, ad oggi non hanno ricevuto comunicazioni. Questi immotivati ritardi, a parere di queste Organizzazioni possono vanificare, come accaduto nel 2019, la concreta possibilità di realizzare le Progressioni economiche orizzontali per i dipendenti nell’anno 2020.

Lo stesso dicasi per la liquidazione della performance anno 2019 che, nonostante promesse ed assicurazioni di liquidazione, ancora non avviene. Inoltre, neanche a seguito dei tentativi di conciliazione attivati dalle scriventi si è avuto il riconoscimento dell’attività svolta nell’anno 2019 in progetti di produttività per l’ampliamento dei servizi all’utenza, servizi richiesti ed attivati dalla dirigenza.

Non si ha riscontro neanche alle continue richieste di conoscere le misure di sicurezza adottate per la prevenzione del Covid-19, nonché lo stato di applicazione dello smart working come imposto dalle normative nazionali. Misure necessarie per ridurre i contagi dal virus. Queste situazioni determinano grande insoddisfazione nei dipendenti del Comune di Rieti.

Per questi motivi in data 7 novembre 2020 con una diffida inviata a Sindaco, Assessore al Personale, al Segretario Generale ed ai Dirigenti e per conoscenza al Prefetto di Rieti, le scriventi hanno chiesto l’immediata riapertura del tavolo negoziale e l’immediata liquidazione delle spettanze per la performance anno 2019. Diffida che ad oggi non ha sortito effetti!

Tali comportamenti appaiono incomprensibili ed inaccettabili e rappresentano la considerazione che l’Amministrazione e la classe dirigente ha nei confronti del poco personale rimasto in servizio. Questi ritardi ed omissioni, non più plausibili, creano malcontenti tra il personale del Comune di Rieti. Per questi motivi, qualora a stretto giro di posta non si procederà a riprendere le relazioni sindacali ed a liquidare il dovuto ai dipendenti relativamente all’annualità 2019, le Organizzazioni Sindacali sono pronte a tutelare gli interessi dei lavoratori procedendo alla proclamazione dello stato di agitazione del personale dipendente ed alle ulteriori azioni”.

FP CGIL Rieti Roma EVA
CISL FP Roma Capitale Rieti
UIL FPL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here