Cassa Edile Rieti consegna 94 borse di studio ai figli dei lavoratori edili

Venerdì 18 giugno 2021, alle ore 18:00, il presidente ed il vicepresidente della Cassa Edile di Rieti, rispettivamente l’ing. Elio Carosella e Fabio Damiani, unitamente ai componenti del Comitato di Gestione e del Consiglio Generale dell’Ente, presso la Sala Consiliare della provincia di Rieti, hanno consegnato le borse di studio, per l’anno 2021, ai figli dei lavoratori iscritti alla Cassa Edile di Rieti.

La manifestazione, nel rispetto delle regole dettate dal legislatore in ordine al contenimento della pandemia da Covid, è stata, come lo scorso anno in forma simbolica; sono stati premiati, infatti, 12 studenti, i più meritevoli, tra i 94 assegnatari della borsa di studio.

Alla manifestazione sono intervenuti il Presidente della provincia di Rieti, Mariano Calisse, l’Assessore Antonio Emili per il Comune di Rieti, l’ing. Salvatore Carfagni, per l’ITL di Terni-Rieti e Don Valerio Shango per la Curia di Rieti.

Ampia la delegazione dei rappresentanti dei lavoratori, con i segretari di Feneal, Filca e Fillea, rispettivamente, Francesco Palese, Francesco Agostini e Fabio Damiani, in duplice veste.

Per l’Ance Rieti, l’arch. Giacomo Roversi, anche quale presidente dell’Edilformazione Rieti, e l’ing. Elio Carosella, in duplice veste.

Dopo i saluti ed i ringraziamenti di rito, il presidente Carosella, sottolinea: “La manifestazione di quest’anno, come quella dello scorso anno, sono la prova che nonostante la crisi imposta dalla pandemia, l’operatività dell’Ente non è venuta meno, anzi tutt’altro; oltre all’attività statutariamente prevista, l’Ente si è impegnato nella definizione delle procedure per l’avvio della tensostruttura donata, dal sistema della bilateralità nazionale, al Comune di Cittareale, nell’adozione delle procedure previste per le rateizzazioni, per il fondo incentivo occupazionale, fondo prepensionamento e Sanedil prescritte dal protocollo nazionale del 10 settembre 2020.

L’Ente – continua Carosella – ha collaborato alla redazione di due importanti protocolli: il primo con l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione che permette di monitorare i lavori di ricostruzione nelle aree della Regione Lazio colpite dagli eventi sismici del 2016; il secondo (solo in ordine di tempo) con l’Ufficio Territoriale del Lavoro per le notifiche preliminari. E’ in corso di elaborazione il protocollo con la Regione Lazio per la promozione e valorizzazione del lavoro in edilizia e con la Prefettura di Rieti in ordine alla legalità in edilizia. Tutto ciò, determinato dall’implemento dell’attività del settore per effetto sia del consistente avvio dei lavori di ricostruzione nell’area del cratere sia dall’impulso dato dal legislatore con il “Superbonus 110%, sta dando all’Ente un’evidenza mai riscontrata dalla sua fondazione che risale al 1968.

La Casse Edile di Rieti è diventata, e lo resterà per molto tempo, il riferimento indiscusso per il rispetto della legalità e della regolarità del lavoro in edilizia a livello provinciale, regionale e nazionale. Di ciò ne sono veramente fiero e ne sento tutta la responsabilità. In quest’ambito, abbiamo voluto anche la nostra manifestazione in presenza, per quanto possibile, così da confermare quel senso di continuità, di presenza e di gratificazione per gli studenti meritevoli e per le loro famiglie. Quest’anno gli aventi diritto alle borse di studio sono stati 94 per un valore totale di € 65.200.

Sono 12 le borse destinate ai ragazzi della scuola media, 52 quelle per gli studenti delle superiori, 10 per gli universitari con votazione media al di sotto del 27 mentre sono 20 quelle destinate agli studenti con votazione media superiore al 27. Anche quest’anno, le ragazze rappresentano più dei i 2/3 dei premiati.

Fabio Damiani, quale neo vicepresidente della Cassa Edile di Rieti, invece,  ha illustrato, più nel dettaglio, le peculiarità e le ricadute sul territorio delle attività dell’Ente.

“L’attenzione riposta alle gestione delle risorse, seppur in crescita, dell’Ente è massima. Nell’anno appena chiuso, con una massa salari prossima ai 19mln di euro, sono stati riconosciuti 2.4mnl di € di G.N.F. e 226.000 di prestazioni ai lavoratori. La Cassa Edile della provincia di Rieti, pur con i suoi modesti numeri, se confrontati con quelli delle grandi Cassa Edili d’Italia, resta un Ente tra i più virtuosi, e per me, al mio primo mandato da vice-presidente, è motivo di profondo orgoglio. Ringrazio, pertanto, sia chi mi ha preceduto per l’attenzione posta nella gestione dell’Ente stesso sia la struttura (Andrea, Francesca, Sara e Veronica) e il direttore (Felice) per la loro costante disponibilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here