Bollette acqua, Sebastiani: Il PD fa i danni, si autocensura e poi chiede la sospensione del pagamento

“Come reagirebbero artigiani, commercianti e privati cittadini se in questo periodo di emergenza da coronavirus si vedessero arrivare conguagli tariffari da Acqua Pubblica Sabina (APS) per la fornitura di acqua?

Ci sarebbe una levata (legittima) di proteste se si sapesse che le bollette che si stanno recapitando in questi giorni fossero solo una parte dei conguagli, essendo relative al solo secondo semestre 2019 e mancassero ancora all’appello tutto l’anno 2018 e il primo semestre 2019?

Leggendo la relazione di accompagnamento della nuova articolazione tariffaria per gli anni 2018 e 2019 approvata dalla Conferenza dei Sindaci tenutasi il 23 ottobre 2018 (assente il Comune di Rieti) e presieduta dall’ex Presidente della Provincia, Giuseppe Rinaldi (csx), è scritto tutto nero su bianco con la concreta certezza di dover mettere mano al portafogli per pagare l’acqua del rubinetto.
Secondo la relazione, infatti, le tariffe del servizio idrico subirebbero un aumento del 15% per l’anno 2018 e del 25% (sic!!!!) per l’anno 2019.

In virtù di tale aumento un’utenza domestica lieviterebbe dai 0,47 € ai 0,54 € al metro cubo sino ad arrivare ai 0,59 € per il 2019. Un’azienda artigiana e/o industriale subirebbe un incremento di 0,06 € al metro cubo, passando dai 0,72 € ai 0,83 € per arrivare ai 0,91 € per l’anno 2019. Per rendere meglio l’idea di quali importi si chiederanno alle famiglie prendiamo il caso di un’utenza domestica che ha consumato, nel periodo 31/05/2019-31/01/2020, 260 metri cubi di acqua. Questa subirà un salasso di 600 euro (vedi allegato 3). E non sarebbe tutto, purtroppo. Nei prossimi mesi si andranno ad aggiungere a questa le fatturazioni relative al 1° semestre 2019 e all’intero anno 2018.

Per tale motivo ho formalmente richiesto lo scorso 20 marzo al Presidente di Aps, per il tramite del Sindaco di Rieti, nella propria qualità di Presidente del Comitato di controllo analogo, di sapere se la nuova articolazione tariffaria sia mai stata approvata e pubblicata dall’Autorità di Regolazione per l’Energia e il Gas (ARERA).

Nel frattempo chiedo al Presidente del CDA di Aps Spa, Dott. Maurizio Turina, di attivarsi per sospendere con effetto immediato il pagamento delle bollette, non solo in virtù di quanto previsto dal decreto emergenziale adottato dal Presidente del Consiglio per COVID-19, ma fino a quando non venga fatta chiarezza sulla legittimità delle tariffe applicate una volta acquisita la delibera ARERA”.

Il consigliere comunale Andrea Sebastiani (Gruppo Misto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here