Azione Studentesca Rieti esprime sconcerto per i fatti accaduti in città negli ultimi giorni

“Azione Studentesca Rieti esprime sconcerto per quanto sta accadendo in città negli ultimi giorni.

Venerdì scorso, come noto, un nutrito gruppo di nigeriani ha letteralmente occupato il cimitero comunale, profanando un luogo sacro e valicando ogni limite del consentito.

In via Garibaldi, due extracomunitari, sottoposti a custodia cautelare per droga, hanno aggredito degli agenti di polizia, dandosi poi alla fuga. Inseguiti, sono successivamente stati arrestati dalle volanti accorse sul luogo.

Riteniamo che le cause di questi fenomeni abbiano echi nazionali. Invece di aumentare i rimpatri, diminuiscono i controlli. L’entrata nel governo del Partito Democratico ha nuovamente stravolto gli equilibri di per sé già precari dell’immigrazione. La situazione appare nuovamente fuori controllo.

“La misura è colma. Chi non rispetta le nostre regole più elementari non può, anzi non deve, vivere nella nostra comunità. Urgono misure meno tolleranti.” Dichiara Pietro Scasciafratte, responsabile provinciale di Azione Studentesca.

Azione Studentesca Rieti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here