ASCOM: PRIORITÀ A CREDITO, STUDI DI SETTORE E SALVAGUARDIA MICRO ATTIVITÀ

Ascom Rieti

Si è svolto il Consiglio Direttivo della Confcommercio Imprese per l’Italia Rieti che si è confrontato sulle gravi problematiche che preoccupano i tanti piccoli imprenditori del terziario. In primo luogo il tema del credito alle imprese, in merito al quale, oltre ad evidenziare una fase di massima prudenza da parte delle banche nella concessione di nuove linee di credito, si sta assistendo ad un aumento spropositato degli interessi passivi e delle spese di tenuta conto.

“Le imprese non possono sopportare ulteriori ingiustificati aggravi dei costi d’esercizio in una fase di consistente diminuzione dei fatturati. – ha spiegato il presidente di Ascom-Confcommercio di Rieti, Castellani – Altra problematica esaminata è quella della ristrutturazione del debito a breve che potrebbe consentire alle piccole imprese di superare l’attuale fase recessiva a fronte di ridotti oneri finanziari.  La Confcommercio proporrà alle altre organizzazioni d’impresa di svolgere un’azione congiunta sui temi citati”.

Durante il Consiglio è stato trattato anche il tema degli studi di settore che necessitano di un correttivo territoriale immediato visto che ad oggi il nostro territorio viene considerato dal fisco in modo totalmente distorto dall’effettiva realtà.

Infine si è dibattuta una proposta di legge per favorire e salvaguardare le micro attività commerciali che operano in contesti abitativi ridottissimi e che svolgono un servizio socialmente indispensabile e per tale funzione devono essere trattati in modo difforme e premiati.

La proposta elaborata verrà inviata alla Confcommercio Nazionale per la presentazione nelle sedi opportune.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here