Ancora eventi con il Festival Laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali del Teatro Potlach

Il FLIPT – Festival Laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali del Teatro Potlach, sostenuto dalla Regione Lazio e dalla Fondazione Varrone, prosegue i suoi appuntamenti.

Dopo la scorsa settimana che ha visto la ventriloqua Ava Loiacono realizzare numerosi interventi sociali in diversi luoghi del Comune di Fara Sabina e nel Castello Orsini di Mompeo, questa settimana altri due appuntamenti imperdibili. È infatti arrivata a Fara Sabina la compagnia polacca Teatr Brama, proveniente da Goleniow. Doppio l’appuntamento con questi esperti del canto polifonico e dei canti tradizionali dell’Est Europa e dei paesi balcanici: venerdì 11 giugno alle ore 21 con il concerto “Emotion in sound”, e sabato 12 giugno ore 18 in “Togheter Again”.

Due serate imperdibili tra canzoni e melodie antiche e moderne, un viaggio canoro attraverso l’Europa, con un filo rosso che lega l’Italia e la Polonia con l’amicizia tra i due gruppi teatrali: il Teatr Brama e il Teatro Potlach, che li ospita. Per entrambi gli spettacoli la prenotazione è obbligatoria al numero del Teatro Potlach: 3517954176.

Inoltre sono aperte le iscrizioni per la giornata del 20 giugno al Teatro Potlach: un incontro intensivo dalla mattina alle ore 10 alla sera fino alle 21 con Eugenio Barba dell’Odin Teatret dalla Danimarca, uno dei massimi esperti di teatro contemporaneo. Dialoghi, racconti, lo spettacolo “Mr. Peanuts: un personaggio che non può morire” con in scena la storica attrice dell’Odin Teatret, Julia Varley, e la prima visione del film “Zona Limite” realizzato in occasione dell’ultima Festuge, il Festival che l’Odin Teatret organizza presso la sua sede a Holstebro ogni tre anni. Per partecipare all’intera giornata è necessario prenotarsi alla mail del Teatro Potlach.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here