A SELCI EQUIRADUNO, PIATTI TIPICI, CANTI E RACCOLTA FIRME PER IL REFERENDUM SULL'ACQUA

Cavallo

La manifestazione organizzata dal Comune di Selci, la Proloco, l’Associazione dei Cavalieri Sabini, inizia alle ore 8.30 con il raduno dei cavalieri, dalle ore dieci la Banda Comunale aprirà la festa con la sua musica accompagnando il pubblico nel centro storico; nelle piazzette e lungo i vicoli del caratteristico borgo si potranno visitare le cantine che ospiteranno artigiani del gusto e dell’oggettistica. Alle 16.30 l’Albero del Canto spettacolo di antica musica sabina.

Nella piazza principale Slow Food Casperia e Sabina animerà la settima sagra del fallone con  vini, oli dop sabina selezionati dalla Guida agli extarvergini di Slow Food Editore, creme al tartufo, miele, formaggi e salumi locali. Le signore Maria e Tilde condurranno, assistite dalla giovane Alessia con una grande voglia d’imparare l’antica tradizione locale di fare la pasta, il laboratorio sui maccaroni a fezze; mentre Donatella di Casperia produrrà in diretta la ricotta con latte di pecora. Uno spazio: "Slow Food educa" sarà dedicato ai laboratori per i bambini e alle filastrocche di Gianni Rodari,  del quale quest’anno ricade il trentennale della sua scomparsa, musicate da Stefano Panzarasa. del gruppo Orecchio Verde del Parco dei Monti Lucretili. Lo Slow Food Sabina insieme al Comitato promotore raccoglierà le firme sui referendum per fermare la privatizzazione dell’ acqua; aprire la strada per la ripubblicizzazione; eliminare i profitti dal bene comune acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here