“A scuola con il cervello”, ragazzi e bambini imparano a soccorrere chi è colpito da ictus

I bambini ed ragazzi possono essere eroi nella prevenzione dell’Ictus. I bambini/ragazzi possono facilmente imparare a riconoscere i segni premonitori dell’Ictus ed essere “eroi dell’Ictus” sapendo come aiutare a salvare una vita o una disabilità in seguito ad un ictus Inoltre, possono avere un ruolo importante all’interno delle famiglie portando a casa il messaggio di prevenzione dell’Ictus da scuola.

Fornire l’educazione sull’ictus  ai bambini ed alle diverse fasce di età (scuole medie inferiori e superiori) può essere in modo semplice ed efficace utilizzando strategie e materiali brevi, ottimistici e concisi.

Questo progetto utilizza un programma di 120 /160 minuti per le classi di quinta elementare/medie, e superiori che include:
· utilizzo di pre-test sulla conoscenza dell’Ictus
· risultati post-test per valutare l’apprendimento in particolare come imparare a
riconoscere  i sintomi dell’Ictus ed apprendere il significato dell’acronimo RAPIDO (FAST) .

Verranno utilizzati dispense, gadget, brevi video che mostrano i sintomi dell’Ictus e come chiamare i soccorsi 118, verrà inoltre stimolata la discussione ponendo l’attenzione sui disturbi cognitivi che ne possono-derivare

PER LE ADESIONI: rieti@volontariato.lazio.it – stefania.saccone.ri@istruzione.it
Media partner dell’evento Rietinvetrina.it e Radiomondo 99.9

ALICe Lazio – Rieti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here