VERTENZA ACQUA, BONCOMPAGNI: QUAL' È L'ESITO DELLA DIFFIDA DELLA PROVINCIA?

Antonio Boncompagni

“Come assessore delegato Ato 3 del Comune di Rieti, in linea con l’azione politica istituzionale finora portata avanti affinché il territorio reatino abbia la giusta ricaduta economica conseguente allo sfruttamento delle sorgenti Le Capore-Peschiera, comunico di aver inviato una richiesta ufficiale al presidente Fabio Melilli per conoscere quali sia l’esito della diffida inoltrata a tutte le istituzioni con la quale la Provincia di Rieti invitava la Regione Lazio e l’assessore regionale all’Ambiente e Sviluppo sostenibile ad adottare ogni provvedimento volto ad assicurare la definizione della procedura di sottoscrizione della Convenzione per la gestione della interferenza idraulica Peschiera-Le Capore e, nello stesso termine, a convocare i presidenti di Ato2 e Ato3 al fine della sottoscrizione della convenzione di interferenza.  Colgo, inoltre, l’occasione per ribadire quanto sia urgente convocare la conferenza dei Sindaci, come già più volte da me invano sollecitato”.

Riportiamo di seguito il testo della comunicazione inviata.

Il sottoscritto, Antonio Boncompagni, assessore all’Ambiente, Protezione Civile e delegato Ato 3 del Comune di Rieti premesso:
– che la Provincia di Rieti notificava in data 29/3/2011 atto di diffida alla Provincia di Roma, all’assessore alle Politiche del Territorio e Tutela Ambientale della Provincia di Roma, al responsabile della Sto dell’Ato2, al Comune di Roma, all’Assessore alle politiche dei lavori pubblici e periferie del Comune di Roma, alla Regione Lazio, all’Assessore regionale all’ambiente e sviluppo sostenibile della Regione Lazio, al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, all’Acea s.p.a, al Garante regionale del Servizio idrico integrato;

–  che con tale diffida la Provincia di Rieti invitava la Regione Lazio e l’assessore Regionale all’Ambiente e Sviluppo sostenibile della Regione Lazio ad adottare ogni provvedimento volto ad assicurare la definizione della procedura di sottoscrizione della Convenzione per la gestione della interferenza idraulica Peschiera- Le Capore e nello stesso termine a convocare i Presidenti di Ato2 e Ato3 al fine della sottoscrizione della convenzione di interferenza;

– che con lo stesso atto la Provincia di Rieti diffidava la Regione Lazio e l’ Assessore regionale all’Ambiente e Sviluppo della Regione Lazio e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti a non rilasciare ad Acea s.p.a. il provvedimento di rinnovo/rilascio della concessione di derivazione per uso potabile e produzione di energia elettrica delle acque del Peschiera –Le Capore sino alla piena efficacia giuridica della Convenzione tra ATO2 e ATO3;

– che con lo stesso atto di diffida, poi, la Provincia di Rieti invitava il Garante regionale del Servizio idrico integrato a prendere atto che Acea s.p.a opera in regime di derivazione di fatto delle acque del sistema acquedotti stico Peschiera –Le Capore e lo invitava altresì ad adottare ogni opportuna iniziativa a tutela e garanzia degli interessi  degli utenti, anche con l’ intervento delle strutture regionali preposte alla tutela delle risorse idriche;

– che con lo stesso atto la Provincia di Rieti, infine, si riservava di agire in ogni sede per la tutela dei propri diritti, tenuto conto che le condotte tenute sono causa di notevoli ed ingentissimi danni per l’Ato3 e per la Provincia di Rieti.

Tanto premesso il sottoscritto, nell’esercizio delle sue funzioni istituzionali chiede a codesta Provincia aggiornamenti circa l’esito della richiamata diffida e le iniziative intraprese per la tutela degli interessi di Ato 3 e della Provincia medesima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here