Studenti dell’Istituto Magistrale in visita al Parlamento Europeo

Due giorni intensi quelli trascorsi dai sei alunni vincitori del concorso sull’Unione Europea organizzato dal Comune di Rieti in collaborazione con l’Istituto Magistrale di Rieti.

L’attività proposta alle classi del liceo linguistico (3G e 3F) e del liceo delle scienze umane (3C), fortemente voluta dalla preside Gerardina Volpe, ha coinvolto gli studenti in una prima fase di approfondimento circa il significato e la storia delle istituzioni dell’Unione Europea e successivamente  nella realizzazione di lavori multimediali  finalizzati alla trasmissione dei contenuti appresi, agli alunni frequentanti le classi terze delle scuole medie della Provincia di Rieti.

Alessia Zeza, Andrea Iacoangeli, Melissa Pasquali, Sofia Esposito, Sofia Grillo, Valentina Mercuri, risultati vincitori del concorso, coordinato dalla prof. Beatrice Tempesta, il 4 e 5 aprile hanno visitato le istituzioni dell’Unione Europea a Bruxelles.

Emozionante il momento in cui i giovani studenti sono entrati nell’emiciclo del Parlamento facendo così diretta esperienza delle realtà studiate, come anche è risultato interessante e coinvolgente seguire l’intero percorso proposto dell’annesso museo al Parlamento, consentendo di approfondire, mediante filmati, suoni, documenti cartacei e fotografie, i tanti e originali aspetti storici e culturali caratterizzanti l’UE.

L’ottima esperienza formativa ha trovato una sua completezza nel visitare alcuni dei più importanti monumenti e piazze della città, permettendo agli alunni di vivere un clima culturale capace di comunicare, con immediatezza e semplicità, valori che superano le barriere tra gli Stati.

La scuola, in tal modo, oltre che perseguire significativi obiettivi educativi e disciplinari, cura con tali iniziative i traguardi previsti da “Cittadinanza e Costituzione”, una dimensione formativa ineludibile per valorizzare il passato e aiutare i giovani a progettare il proprio futuro come cittadini dell’UE.

A cura del gruppo Reporter a Scuola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here