Ramacogi (LEGA Rieti): “Giù le mani dal nostro ospedale”

“La Lega Salvini premier, che ho l’onore di rappresentare a livello locale, sarà in prima linea e certamente al fianco dei cittadini in questa battaglia. Sarà una battaglia dura, ma sono certo che, tutti insieme, riusciremo a sconfiggere coloro che vogliono pian piano smembrare il nostro nosocomio Provinciale e portare a termine ciò che era già deciso tra i loro banchi: il declassamento del nostro ospedale.

Non sono passati molti giorni dai quei proclami trionfalistici che questa becera sinistra annunciava, addirittura si annunciava la costruzione di un nuovo ospedale con 60 milioni di euro già stanziati. A tutto c’è un limite!

Siamo veramente stanchi di essere trattati in questo modo da personaggi che impegnano e pagano 13 milioni di euro a ditte individuali di elettricità, per comprare mascherine mai arrivate. Sono gli stessi che danno incarichi fiduciari da 60mila euro annui a coloro che oggi puntano il dito sul nostro operato e sono gli stessi che utilizzano soldi pubblici per ristrutturare l’ospedale di Magliano facendo nuove sale operatorie e nuovi reparti mai aperti, per sfruttarlo solamente per passerelle politiche.

Oltretutto sono gli stessi che di anno in anno fanno altre passerella nelle zone dei terremotati facendo promesse a dir poco bislacche. Il nostro territorio ormai è allo stremo! Non c’è la fa più e questi signori hanno il coraggio di affidarci colpe che sicuramente rimandiamo al mittente”.

Maurizio Ramacogi, consigliere provinciale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here