PIT: A POGGIO BUSTONE ARRIVANO 50 TURISTI SLOVACCHI

Aldo Mattia

“Alle parole sono seguiti i fatti, ciò che è stato promesso, in occasione della conferenza stampa per la presentazione del PIT a Poggio Bustone, si sta concretizzando”, dice Aldo Mattia, direttore di Coldiretti Rieti e Lazio. Lunedì 9 agosto arriverà, nel paesino,  il primo gruppo di turisti della cosiddetta “Progettazione Integrata Territoriale”.

“L’arrivo è previsto nella mattinata di lunedì. Il primo gruppo di turisti, che alloggerà nella Locanda Francescana, nel primo pomeriggio sarà ricevuto in Comune dal Sindaco di Poggio Bustone Alberto Cerroni, che farà gli onori di casa. Si tratta di un gruppo di persone provenienti dalla Repubblica Slovacca, 50  giovani accompagnati dal parroco di Bratislava e dal loro capogruppo Francesco Urinek. Dall’Umbria sono venuti a Rieti, per poi andare a Roma”, spiega la curatrice del progetto per Coldiretti, la dottoressa Marina Bresciani.

“E’ di fondamentale importanza l’accordo fatto con il Comune di Poggio Bustone e con Coldiretti Rieti, nell’ambito della Progettazione Integrata Territoriale, per potere in futuro creare, dopo questa prima esperienza, un flusso che fruisca del territorio, dei prodotti tipici e che visiti le aziende agricole locali, anche per esportare in un territorio rurale simile, la Repubblica Slovacca, queste esperienze di sviluppo”, dice Aldo Mattia.

 “Scambio quindi e produttività, risultato progettuale e sviluppo”, conclude la progettista Bresciani –  è la prima volta che, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale e prima ancora dell’arrivo del finanziamento,  si ha un accordo attuativo con un tour operator internazionale. Non può che essere soddisfatto il Direttore Coldiretti Regionale Aldo Mattia di essere protagonista di un esempio di concretezza e di un risultato eccezionale per il territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here