PALLAVOLO CITTADUCALE SEMPRE PIU' VICINA ALLA VETTA

Pallavolo Cittaducale

Inarrestabile la Polimar Pallavolo Cittaducale. Prosegue senza soste la cavalcata vincente delle pallavoliste civitesi che travolgono al palaS.Rufina il Deledda Quartu con un netto 3-0.

La partita si è rilevata dolcissima per capitan Vojth e compagne che non perdono in campionato dal 5 dicembre. Con il successo sulla squadra sarda (25-18; 25-18; 25-23) le angioine rimangono splendidamente sole al secondo posto ed in virtù della sconfitta di San Casciano e del Fidia allungano a due punti sulla terza piazza ed a sole due lunghezze dalla capolista.

Il match rivestiva un’importanza particolare in quanto anche se il Quartu viaggia all’ultimo posto in classifica aveva tutto l’interesse ad ottenere preziosi punti su una Polimar Cittaducale stanca dal tour de force dell’ultimo scorcio di campionato che poteva cadere proprio nel tranello di sottovalutare l’avversario.

Roberto Falchi, tecnico cagliaritano, schierava in campo  due novità rispetto alla squadra già affrontata nel girone di andata, la centrale Fresu Silvia ed il libero Melis Rita naturalmente oltre all’ex di turno capitan Manuela Piccioni che ci teneva a ben figurare a Cittaducale, campo dove la scorsa stagione a trascinato proprio le civitesi alla conquista della B1.

L’allenatore gialloblù Luca Secchi concedeva un turno di risposo alla Flammini dando fiducia alla giovanissima Michela Culiani. La partita in tutti i tre set giocati rimaneva in equilibrio fino al punteggio di 18 punti poi le civitesi con maggiore determinazione nei momenti di difficoltà riuscivano a sovvertire i parziali e farli scivolare verso i propri colori.

La partita non è stata esaltante dal punto di vista tecnico, con ritmi lenti e gioco prevedibile da ambo le parti con la Polimar Cittaducale attenta al compito assegnato, muro-difesa ed attacco energico. 
Oggi erano importanti i tre punti ai fini della classifica e del morale.

Soddisfatto il coach Luca Secchi: “siamo stati bravi e gestire la stanchezza psico-fisica accumulata nell’ultimo periodo di campionato, il segreto della vittoria è nella grande forza mentale del collettivo e la freddezza glaciale nei momenti decisivi del match”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here