Pagamento pensioni, sindacati: Le filiali siano presidiate dalle Forze dell’Ordine per evitare assembramenti

Poste in via Garibaldi

“Le Organizzazioni Sindacali SPI, FNP e UILP del Lazio, facendo seguito alle circolari nazionali e regionali di categoria SLC-CGIL, SLP-CISL e UIL-POST indirizzate a Poste Italiane S.p.a., e considerato che a far data dal 26 marzo inizierà il pagamento scaglionato delle pensioni, molto probabilmente si formeranno lunghe code di attesa che si svilupperanno anche al di fuori degli uffici postali, dovute altresì alla forte contrazione dell’organico di Poste Italiane. Il tutto creerà situazioni di pericolo inaccettabili per gli anziani già soggetti fragili rispetto al pericolo di contagio da covid-19.

Al fine di scongiurare quanto esposto, chiediamo che le filiali siano presidiate dalle forze dell’ordine anche locali, allo scopo di evitare assembramenti tra i cordoni di fila che fuoriescono dagli uffici postali. 

Ci auguriamo che gli organi preposti, Prefetture, Comuni e Municipi, si attivino urgentemente affinché si scongiurano spiacevoli conseguenze sanitarie”.

Alessandra Romano SPI-CGIL Roma e lazio, Paolo Terrinoni FNP-CISL Lazio, Oscar CapobiancoUILP-UIL Lazio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here