NO alla violenza sulle donne, le iniziative a Fara Sabina. Anche panchine rosse come filo conduttore

Tante le iniziative che il Comune di Fara in Sabina metterà in campo nella settimana dal 23 al 29 novembre in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Dall’istituzionalizzazione dello Sportello del Cittadino, con all’interno il servizio di primo ascolto legale per problemi legati alla violenza sulle donne, in collaborazione con Carabinieri, Polizia, ASL e Associazioni antiviolenza, all’illuminazione di rosso della Torre campanaria di Fara, fino al progetto rivolto ai giovani artisti del territorio per rappresentare attraverso l’arte e la pittura questa giornata e il suo valore, con opere che saranno in seguito esposte in una mostra appositamente allestita.

Inoltre, da martedì sarà online Non sola, un video realizzato dall’Aps Pueri Symphonici, scritto e diretto da Lorenzo Lupi. Una storia che trae spunto da tante realmente accadute e affronta uno dei temi più delicati e difficili: quello della violenza psicologica che ogni giorno subiscono tante donne. Una violenza che molto spesso non si esaurisce nei gesti di un solo uomo e si diffonde per mezzo dell’indifferenza e dell’omertà di tanti altri, fino ad arrivare alle istituzioni. Ma una via d’uscita c’è sempre. “Non sola, girato tra le meraviglie di Fara in Sabina, vuole essere un inno alla forza delle donne, una testimonianza per imparare ad essere tutti più attenti, un’idea per accendere una luce in tante donne perse nel buio.

“Abbiamo voluto mettere in campo diverse iniziative per dare un segnale culturale ma anche di effettiva vicinanza e sostegno  alle tante donne che ancora oggi subiscono soprusi fisici e psicologici – afferma Roberta Cuneo, sindaca di Fara in Sabina – quest’anno vogliamo lanciare un messaggio importante alle donne in difficoltà: non siete sole. Lo dico da donna: la solidarietà e la vicinanza, il sentirsi sostenute dalle istituzioni e parte di una comunità credo sia fondamentale. In questo contesto – continua Cuneo – ritengo importante che tutte le forze politiche, senza distinzioni, diano un segnale di unità di intenti rispetto al valore sociale del 25 novembre.

Per questo, accanto alle altre iniziative, considerata la proposta del gruppo “Il Ponte” di installare simbolicamente una panchina rossa e l’iniziativa di Noi Fara che prevede anch’essa l’installazione di una panchina rossa presso la stazione di Passo Corese, ho invitato i gruppi consiliari di minoranza ad individuare un luogo in ogni frazione dove dipingere una panchina di rosso, per creare un filo rosso immaginario lungo tutta l’area del nostro Comune, che dimostri – conclude la Sindaca – come l’unione sia presenza e forza al fianco di coloro che devono essere sostenuti e mai lasciati soli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here