Motoclub TerreMoto, inizia nel migliore dei modi la stagione enduro 2017

Il Campionato Regionale Enduro FMI Lazio è iniziato con la prima prova a Bussi sul Tirino (AQ), una bella gara sapientemente organizzata dagli esperti ragazzi del Motoclub Lo Sherpa che hanno disegnato nell’’entroterra di Bussi e Popoli un percorso di 50 km che gli oltre 230 piloti partecipanti hanno ripetuto per 3 volte segnando un totale di gara di 150 km e 6 prove speciali, un ET di circa 6 minuti ed un CT di circa 5 minuti.
I piloti della scuderia TerreMoto hanno iniziato con il piede giusto questa nuova avventura a cominciare dalla riconferma di Pierluigi CERVELLI quest’’anno Beta 300 che dopo l’’esperienza del 2016 in categoria amatoriale nel 2017 si misura nella categoria S3 e subito si prende il secondo posto tra Franceschini e Pomponi (Mc Colleferro) quelli che con ogni probabilità saranno i suoi diretti avversari per la conquista del titolo di categoria 2017.
Ottima anche la prestazione di Antonio OLIVERII su KTM 350 anche lui dopo l’’esperienza in categoria Ultraterritoriale del 2016 conclusa con il secondo posto, quest’’anno si misura con gli agonisti in categoria JU dove raggiunge un ottimo 4 posto. Grande sorpresa il ritorno con podio nella scuderia del Terre-Moto di Raffaele RUGGIERO su Yamaha 450 che in categoria T3 segna un ottimo secondo posto anche qui si parla di lotta per il titolo di categoria con il primo Padovani (MC Cianfrocca).
In categoria Veteran doppio podio, Gabriele OLIVERII su KTM 350 prende il secondo posto dietro a Mastrantonio (MC Bieti) che subito si impone come l’’uomo da battere, il terzo gradino è invece occupato da un altro pilota del Terre-Moto, Gianmario PROIETTI Husky 250 che stacca di oltre un minuto il 4′ posto di Castricone (MC Ranaldi). In categoria M3 buon quinto posto di Fabrizio FERLICCA su KTM 300.
In categoria T2 un altro buon quinto posto di Luca COLASANTI su Beta 250. Grazie allo sbarramento del Ranking previsto per i passaggi di categoria, per un solo punto 2 piloti del Club TerreMoto sono passati dalla Territoriale all’Agonistica difendendosi molto bene nella categoria S3 con un 9′ posto per Maurizio SALUSEST su GasGas 300 e un 11′ posto per Roger SANTILLI su Beta 300 categoria M3.
Passando alla categoria Amatoriale ultraterritoriale buona prestazione di Stefano RINALDI su Beta 350 che segna un 9° posto per colpa di una penalità senza la quale avrebbe raggiunto un meritato 5° posto, subito dietro di lui un ottimo 10° posto per Manuel LUCIANI su Husky 310 al suo esordio “Enduro agonistico” anche lui cede 2 posizioni per una penalità, un altro esordio assoluto per il giovane Emanuele IPPOLITI su KTM 125 purtroppo costretto al ritiro.
Un scuderia davvero folta, 11 piloti suddivisi in 9 categorie, un totale di 4 podi e 10 piloti su 11 a punti, insomma un bottino di tutto rispetto che promette buoni auspici per la prossima gara, il 5 marzo in quel di Terni presso il Lago di Piediluco, quasi una gara di casa per i piloti reatini, che sono chiamati a replicare la buona prestazione di Bussi.
Complimenti sono giunti dal presidente del Motoclub TerreMoto Luciano Patacchiola, i ringraziamenti vanno anche agli sponsor che sostengono i ragazzi in questa esperienza.
motoclub_terremoto_2017_bussi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here