Lorenzoni: “Il mio 8×1000 all’edilizia scolastica grazie al M5S”

Da quest’anno, in seguito ad un emendamento del Movimento 5 Stelle al Decreto Fiscale avvenuto alla fine del 2019, è possibile indicare, nello spazio dedicato all’8×1000 allo Stato, la destinazione specifica di utilizzo dei fondi: fame nel mondo, calamità naturali, edilizia scolastica, assistenza ai rifugiati o beni culturali.

“Io ho scelto di utilizzare parte delle mie tasse per finanziare l’edilizia scolastica, che secondo me necessità degli investimenti più urgenti, a causa dei tagli scriteriati fatti dai governi passati – afferma Gabriele Lorenzoni, deputato M5S – ci sono troppe scuole che cadono letteralmente a pezzi e che costituiscono un serio pericolo per i nostri studenti.

A tal fine – continua Lorenzoni – sto per presentare una bozza di proposta di legge per rendere strutturale la richiesta di moduli scolastici esterni, specie nei territori dove il rischio sismico è alto e la sicurezza antisismica degli edifici non è assicurata. Lo abbiamo fatto con il bando del Ministero dell’Istruzione sul noleggio dei MUSP (Moduli ad Uso Scolastico Provvisori), che arriveranno nella mia città per sopperire alla mancanza di spazi ed edifici a norma. Deve diventare una proposta normativa organica – conclude Lorenzoni – nell’attesa che i lavori per l’adeguamento antisismico delle scuole vengano completati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here