LA FORTITUDO BATTE IL DREAM TEAM ROMA E SENTE I PLAY OFF SEMPRE PIU' VICINI

Barbara Ruggeri

La Fortitudo batte il Dream Team Roma ed inizia a scalpitare per la partecipazione ai play off che sembrano sempre piu’ vicini. Una Fortitudo decisa, quella scesa in campo al Palacordoni che ha lasciato pochi spazi agli avversari portando a casa l’intera posta in palio con il risultato di 3 a 0.

Le reatine sapevano dell’importanza della posta in palio e non hanno esitato ad approfittarne, portandosi così a quota 44 punti in classifica generale quando mancano due giornate al termine della stagione regolare.

Dietro non molla il Don Bosco a quota 41, tant’è che le biancoverdi di coach Ciambella saranno obbligate a vincere anche la prossima gara casalinga di domenica contro le sabine del Palombare, squadra in salute che la scorsa giornata ha sconfitto con un sonante tre a zero l’altra formazione reatina del Quattro strade.

Una Fortitudo che dunque inizia a crederci e anche l’ambiente intorno al quartiere si torna a rimotivare dopo una stagione che nonostante i molti infortuni nonostante tutto è ad un passo dall’importante traguardo.  "Mancano ancora due partite al termine, commenta il segretario Davide Carloni, ma questo non vuol dire che già da Domenica prossima potremmo festeggiare l’ingresso ai play off.

Dobbiamo giocare una gara perfetta per evitare di andare a giocarci ala paura nell’ultima giornata di campionato sul campo della Borghesiana. Questa squadra sta compiendo progressi, ha messo insieme dieci punti nelle ultime quattro giornate e quindi sta arrivando anche quella continuità che è mancata in tutta la stagione. Ce la possiamo fare."

Coach Ciambella è tranquillo anche se sa l’importanza della posta in palio di domenica "Io sto qui da settembre, ma ci sono stato per due stagioni consecutive quache anno fa, furono play off anche allora, con la beffa finale. C’è una differenza tra ieri ed oggi. Due anni fa arrivammo scarichi ai play off, se ci dovessimo arrivare oggi sarebbero diverse le condizioni. Questo è stato un anno sofferto, caratterizzato da infortuni a ripetizione. Le mie ragazze oggi stanno meglio."

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here