Giornata Mondiale dell’Asma: Venerdì 4 maggio al de Lellis esami e consulti gratuiti

Venerdì 4 maggio la Asl di Rieti celebrerà la Giornata Mondiale dell’Asma: Il tema scelto quest’anno è “Never too early, never too late” vale a dire; non è mai troppo presto, non è mai troppo tardi … è sempre il momento giusto per affrontare le malattie respiratorie.

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti punterà particolarmente l’attenzione alla sensibilizzazione e alla educazione dei giovani su una malattia sociale che colpisce circa 3 milioni di soggetti in Italia. Si stima che il 7,2% della popolazione italiana sia affetta da asma bronchiale, con una prevalenza in netta crescita tra il 2005 (3,3%) ed il 2015 (7,2%). Secondo tali stime (Health Search, 2017) nella Provincia di Rieti risulterebbero affette da asma bronchiale 11.334 persone. La causa più frequente della malattia in età infantile e giovanile è rappresentata dall’allergia IgE mediata. Nelle donne, che presentano in età adulta una prevalenza più elevata (7,9%) rispetto agli uomini (6,9%), l’asma si associa invece spesso all’obesità con scarsa risposta alle terapie classiche.

L’evento “Porte Aperte” della Asl di Rieti contro l’Asma, nell’ambito del quale sarà possibile ricevere informazioni, consulti ed effettuare spirometrie gratuite, si svolgerà presso l’Unità di Pneumologia con Telemedicina dell’Ospedale de’ Lellis, dalle ore 10 alle 13 grazie alla disponibilità del Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’innocenzo e della dottoressa Rita Le Donne Direttore della Unità di Pneumologia con Telemedicina.

I cittadini interessati non dovranno prenotare visite ed esami, gratuiti, ma rivolgersi, nell’orario indicato, direttamente al personale dell’Unità di Pneumologia con Telemedicina dell’Ospedale.

L’evento, oltre a focalizzare l’attenzione sulle malattie respiratorie, in particolare l’Asma, sarà l’occasione per far conoscere le attività svolte da Federasma e Allergie -Federazione Italiana Pazienti e da ALAMA (Associazione Laziale Asma e Malattie Allergiche) a favore dei pazienti affetti dalla malattia e, più in generale, del loro impegno nella realizzazione di misure, anche di tipo legislativo, volte a favorire la qualità della vita delle persone affette da malattie respiratorie e allergiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here