FURTI SU AUTOVETTURE, ARRESTO DELLA POLIZIA DI STATO

Polizia di StatoLa Squadra Mobile della Questura di Rieti ha tratto in arresto M.L., di anni 50,  da Rieti, responsabile di furto su autovettura e denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria, la convivente cittadina straniera G.E.S. di anni 34, per il reato di ricettazione.
 
A seguito di numerose denunce sporte negli ultimi mesi in questi uffici,  personale della Squadra Mobile della Questura di Rieti, ha iniziato un’attività di indagine, anche attraverso appostamenti ed osservazioni, volta all’identificazione degli autori dei furti perpetrati su autovetture lasciate in sosta, principalmente nelle zone adiacenti il parco di Via Liberato Di Benedetto e la piscina comunale di Viale Duprè Theseider, località queste dove si sono verificati il maggior numero di sottrazioni.
 
  Nel corso dell’attività di osservazione gli operatori di Polizia notavano il M.L.,  che giunto in questa Via Liberato Di Benedetto, a bordo della propria auto, sceso dalla stessa, dopo essersi affiancato ad un’autovettura in sosta ne infrangeva il vetro anteriore destro e con destrezza asportava una borsa lasciata incustodita nel sedile anteriore. Immediatamente il M.L. risaliva a bordo della propria automobile dandosi a precipitosa fuga.
 
Gli Agenti di polizia si portavano immediatamente all’inseguimento del M.L. che raggiungevano presso la propria abitazione. A seguito delle perquisizioni   personali e locali effettuate è stata rinvenuta e sequestrata, oltre alla borsa appena rubata, altra refurtiva consistente in borse da donna, portafogli,  occhiali da sole, monili ed altro, nonché arnesi per lo scasso.
 
Gli investigatori hanno anche accertato che la convivente straniera G.E.S., avrebbe portato la refurtiva all’estero per poi rivenderla nel suo paese di origine.
 
Il M.L., di anni 50, da Rieti è stato tratto in arresto per il reato di furto ed  associato presso la Casa Circondariale di Rieti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente e la convivente cittadina straniera G.E.S. di anni 34, è stata denunciata, in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria.
 
Si portano a conoscenza di tutti i cittadini che presso gli Uffici della Squadra Mobile di Rieti sono visionabili tutti gli oggetti sequestrati e gli interessati potranno visionare il materiale sequestrato per il riconoscimento e la successiva restituzione agli aventi diritto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here