Elezioni provinciali: quale sarà il ruolo della Lega?

Provincia di Rieti

Il centrodestra correrà unito alle prossime elezioni per il Presidente della Provincia di Rieti con Mariano Calisse, Sindaco di Borgorose”. Questa è la sostanza dell’incontro che si è svolto l’altro giorno tra Forza Italia, Fratelli d’Italia, e Direzione Italia.

Alla riunione mancavano però i rappresentanti della Lega, assenza che ha suscitato più di un dubbio tra gli osservatori, soprattutto alla luce dell’accordo sottoscritto a Roma dai rappresentanti dello schieramento (Salvini, Berlusconi e Meloni) ed in base al quale il cartello di centrodestra si presenterà unito in tutta Italia alle prossime consultazioni elettorali amministrative.

La Lega, quindi, ha deciso di giocare su due tavoli: con i Cinquestelle al governo nazionale, con l’originario schieramento nelle realtà locali.

Ma a Rieti come si muoverà il partito di Salvini? Il nodo centrale, al di là degli accordi per l’elezione del presidente della Provincia, sembra essere l’affidamento ai leghisti di un assessorato nella giunta Cicchetti: l’ingresso in giunta dei ‘verdi’ provocherebbe un effetto “a cascata” che riguarderebbe inevitabilmente anche la candidatura-Calisse. Attualmente l’unica “casella” libera è quella del Bilancio, ma i salviniani preferirebbero un’altra delega il che costringerebbe il Primo Cittadino ad effettuare un non auspicato mini-rimpasto.

Le prossime ore saranno forse decisive per comprendere appieno quale saranno gli assetti (nuovi?) del centrodestra reatino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here