Diga di Scandarello, incontro in Prefettura per la gestione in sicurezza

Presieduta dal Prefetto Reggiani, si è svolta in Prefettura una riunione a cui hanno partecipato i rappresentanti della Regione Lazio (Direzione Regionale Difesa del Suolo, e Agenzia Regionale di Protezione Civile) delle Regioni Abruzzo e Marche, della Provincia, dell’Ufficio Tecnico per le Dighe – sede coordinata di Perugia e dell’ENEL Green Power, gestore della diga di Scandarello.

L’incontro è stato convocato al fine di aggiornare, alla luce delle vigenti direttive, il Documento di Protezione Civile (D.P.C.) della diga di Scandarello, che fissa i parametri in forza dei quali gli Enti stabiliscono e attivano le misure ed azioni idonee a garantire la gestione in sicurezza degli sbarramenti ed il contrasto del rischio idraulico a valle.

Il Prefetto ha richiamato l’attenzione sulla necessità di una fattiva collaborazione fra gli Enti interessati, pubblici e privati, affinché si pervenga, entro il corrente anno, alla definizione del D.P.C., necessario ed imprescindibile fondamento per le ulteriori, specifiche pianificazioni di protezione civile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here