Di Berardino alla giornata per le vittime del lavoro: “Maggiore coordinamento tra gli enti ispettivi”

“Domenica mattina ho partecipato alle cerimonie organizzate dalla sede reatina dell’ANMIL in occasione della 69esima giornata per le vittime del lavoro.

Nell’appuntamento organizzato nella sala consiliare del Comune di Rieti ho sottolineato l’importanza della prevenzione attraverso il coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado ai fini di diffondere la cultura della sicurezza. A questa deve essere affiancato un percorso continuo e aggiornato di formazione, rivolto tante alle imprese quanto ai lavoratori. A questo proposito, entro la fine di ottobre, presenteremo un bando pubblico.

Inoltre, crediamo che debba essere apportata una più efficace definizione preventiva dell’organizzazione del lavoro, un processo che deve veder coinvolte anche le rappresentanze sindacali e datoriali.

I dati negativi sugli infortuni sul posto di lavoro e in itinere ci portano a riaprire una discussione su un maggiore coordinamento tra tutti gli enti ispettivi. Tra le azioni della Regione Lazio, contenute nel protocollo “Più salute e sicurezza” poniamo proprio tra gli obiettivi quello di estendere e coordinare più efficacemente i controlli. Non ultimo, stiamo lavorando in raccordo con le parti sociali per definire un provvedimento di premialità e sanzioni per le imprese in base al rispetto delle norme sulla sicurezza.”

Così in una nota Claudio Di Berardino assessore al Lavoro, Formazione, Scuola e Politiche per la ricostruzione della Regione Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here