Detiene irregolarmente 21 suini. Scatta il sequestro da parte dei Carabinieri Forestali

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Poggio Mirteto, durante lo svolgimento dell’attività di controllo del territorio con particolare riferimento al settore zootecnico e del relativo benessere animali, hanno controllato con il
Servizio Veterinario del Distretto di Poggio Mirteto la regolarità di vari suini detenuti all’interno di alcuni box.

Presente il proprietario il quale alla richiesta da parte dei Carabinieri Forestali, non era in grado di fornire la documentazione necessaria circa la provenienza e l’identificazione dei suini.

Stante la situazione accertata, considerato che i suini non avevano il necessario marchio auricolare ai sensi della normativa vigente in materia, i militari hanno sequestrato i 21 suini, (tre“scrofe” e diciotto “lattoni”). Gli stessi sono stati affidati al legittimo proprietario il quale ora avrà 15 giorni di tempo per dimostrare la provenienza degli animali e regolarizzarne la posizione nell’apposito registro di stalla.

In difetto potrebbero scattare: una sanzione amministrativa pecuniaria da 150 euro a 600 euro per ogni capo non regolarmente identificato e, in ordine alla registrazione dell’azienda presso il Servizio veterinario della unità sanitaria locale competente per territorio, una sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 euro a 30.000 euro

I controlli condotti dai Carabinieri della Specialità Forestale in applicazione delle normative vigenti sia di carattere nazionale che Europeo, tendono a garantire l’osservanza delle prescrizioni minime in materia di identificazione e registrazione dei suini, anche al fine di eradicare o controllare le malattie nel settore degli allevamenti dei suini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here