CONTINUANO SENZA SOSTA I CONTROLLI DELLA POLIZIA DI STATO

Questura di Rieti

Continuano senza sosta i controlli disposti, secondo nuovi parametri operativi, dal Questore Carlo Casini.

Tali modalità operative, svolte intensificando la presenza sul territorio in zone e fasce orarie ritenute più a rischio, hanno consentito ieri di denunciare due iraniani, G.H. di 50 anni e G.M. di 48, per contraffazione e  alterazione dei documenti di soggiorno, nonché di denunciare a Passo Corese una moldava, C.I. di 55 anni, che aveva rubato ad un italiano 5000 €.

Inoltre, un’italiana sorpresa a prostituirsi in periferia, vicino al Nucleo Industriale è stata munita di F.V.O. ed allontanata dal territorio.

“Questa è un’attività importante”  ha sottolineato il Questore “perché dove c’è prostituzione arriva malavita, e la città deve rimanere pulita attraverso un’opera preventiva che non consenta radicamenti negativi di certe attività che, per il loro contorno, non devono essere mai sottovalutate”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here