Confartigianato Donne Impresa, Cinzia Francia confermata alla guida

Confartigianato Rieti

Cinzia Francia è stata confermata lo scorso 19 ottobre alla guida di Donne Impresa, il movimento di Confartigianato Imprese Rieti volto alla promozione dell’imprenditoria femminile nel territorio provinciale.
Dopo un quadriennio di intenso lavoro, Cinzia Francia, imprenditrice del settore elaborazione dati, è stata infatti nuovamente eletta Presidente provinciale. Nel corso del quadriennio 2015-2019 sarà affiancata dalla Vice Presidente Antonella D’Angeli, già Presidente di Confartigianato Benessere Rieti. Nel Consiglio Direttivo del movimento anche Raffaella Fabi, Carla Sabuzi e Michela Ricci.
“Rinnovare l’esperienza di Presidente, oltre ad essere un gradito riconoscimento per il lavoro svolto fin qui, è soprattutto per me un’importante occasione per dare continuità ai progetti in corso, con una prospettiva sempre rivolta al futuro”, ha commentato Cinzia Francia subito dopo l’elezione.
“Obiettivo del nuovo consiglio – ha affermato Cinzia Francia – è continuare a mettere in campo attività che possano supportare le lavoratrici nella propria quotidianità. In questi anni sono state promosse iniziative, attivando anche sinergie con altre associazioni del territorio, per riflettere sulla permanenza delle differenze di genere, purtroppo ancora ben radicate nella nostra società, nonostante l’incessante impegno delle imprenditrici, ed evidenti soprattutto nell’esiguità della presenza femminile nei ruoli dirigenziali. Occorre spronare le istituzioni, lavorando contemporaneamente sull’approccio culturale, ancora legato a vecchi stereotipi” .
Chiarisce la Presidente: “Uno studio di Ernst & Young stima per il 2095 il raggiungimento, a livello globale della parità di genere in ambito lavorativo. Un obiettivo che vorremmo raggiungere in tempi più rapidi visto che, le statistiche evidenziano come la presenza di donne nelle posizioni chiave della società permetta migliori risultati.”
“La parità è indispensabile per dare impulso alla crescita economica – conclude Cinzia Francia – il tasso di occupazione femminile fermo al 46,8% parla chiaro, la maggior parte delle italiane è esclusa dal mercato del lavoro. Consentire alle donne, che vogliono un impiego, di realizzare il proprio desiderio porterebbe indubbi benefici, addirittura, secondo l’Ocse, il reddito pro capite aumenterebbe annualmente, per tutti, di un punto percentuale.”
Il Movimento Donne Impresa si propone di dare un valido supporto a tutte le aderenti in modo da facilitare il loro ingresso nel mondo imprenditoriale, organizzando iniziative di tipo culturale, assistenziale e sociale, promuovendo contatti e scambi d’opinioni con altri gruppi ed associazioni femminili, incoraggiando la partecipazione diretta alle attività sindacali. Crea iniziative e proposte tendenti a supportare e migliorare la condizione delle donne imprenditrici, fornendo loro le linee di guida essenziali per il miglior espletamento della propria attività ed offrendo consulenze mirate per la soluzione dei vari problemi operativi.
Il Movimento Donne Impresa provinciale è composto da oltre 200 imprenditrici dei settori più svariati, quasi il 20% del totale degli associati a Confartigianato Imprese Rieti.
Chi è Cinzia Francia. Cinzia Francia è una delle dirigenti più impegnate nel sistema Confartigianato. È presidente di Confartigianato Servizi Rieti, membro della Giunta esecutiva dell’Associazione e del Comitato per l’Imprenditoriale Femminile della Camera di Commercio di Rieti.
Si è sempre battuta per una giusta rappresentanza delle donne; è contro le “quote rosa” perché crede che la capacità di un imprenditore non sia determinata dal sesso.
Negli anni è riuscita a coniugare lavoro, famiglia e impegno associativo. È fortemente convinta che sia “ora di smettere di pensare che il mondo del business sia destinato a rimanere dominato dagli uomini”. Ma Cinzia Francia va oltre: “le donne dovrebbero cercare di non dimenticare che la loro forza deriva dalla passione con cui si dedicano a un progetto e che, solo dopo avere trovato le giuste ispirazioni per loro stesse possono trasmetterle agli altri. Uomini e donne hanno modi diversi di interpretare e declinare le regole del business, ma questo non significa che l’uno sia necessariamente migliore dell’altro”.
Laureata in Economia e Commercio, è attenta studiosa delle politiche economiche e monetarie europee e ispiratrice delle politiche fiscali di Confartigianato Imprese Rieti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here