Coltivano una piantagione di marijuana. Due cugini arrestati dalla Polizia

La Squadra Mobile della Questura di Rieti, a conclusione di un’articolata attività di indagine finalizzata al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti, al termine di una intensa attività info-investigativa, ha proceduto all’arresto di S.E., di anni 57 e S.L. di anni 44, cugini residenti a Frasso Sabino, poiché responsabili dei reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il primo e detenzione ai fini di spaccio il secondo.

In particolare, la perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione di S.E dal personale della Squadra Mobile ha permesso di rinvenire due serre artigianali, collegate tra loro e complete di lampade fluorescenti, accumulatori, termometri  e ventilatori, al cui interno sono state rinvenute nr. 29 piante di cannabis indica di varia altezza ed in perfetto stato vegetativo.

Sono stati rinvenuti anche i residui del raccolto di una precedente coltivazione di altre 19 piante della stessa specie e 250 grammi di marijuana.

Nel corso dell’operazione di Polizia sono state inoltre sequestrate sostanze e materiali solitamente utilizzati per il taglio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

La perquisizione domiciliare operata presso l’abitazione di S.L., ha permesso il rinvenimento di circa 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana occultata in camera da letto, all’interno di una scatola di scarpe. Nelle tasche dell’uomo sono state  rinvenute  altre due dosi della stessa sostanza pronte per essere introdotte nel mercato.

I due arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati posti in regime di arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here