Coldiretti Rieti firma il Protocollo d’Intesa sulla coltivazione del tabacco

Un protocollo d’intesa sulla coltivazione del Tabacco nella Piana Reatina sarà siglato oggi tra il Comune di Rieti, la Compagnia Agricola Sabina, l’Università di Perugia e la Coldiretti Rieti, oltre ad altre realtà imprenditoriali. 

Un progetto nato dalla società Compagnia Agricola Sabina, che da tempo sta lavorando per la reintroduzione della coltivazione del tabacco nel territorio della Piana Reatina. L’obiettivo è quello di riuscire a creare una filiera di trasformazione e naturalmente avviare la distribuzione e commercializzazione dei prodotti. 

“Una sperimentazione a cui abbiamo dato subito il nostro apporto – spiega il presidente di Coldiretti Rieti, Alan Risolo – da sempre puntiamo allo sviluppo delle imprese e delle attività agricole, le loro espressioni ed articolazioni. Lavoriamo per promuovere e favorire l’aggregazione tra imprese. Crediamo che questo progetto possa offrire grandi opportunità in termini di sviluppo dell’area sia da un punto di vista economico che di immagine per il territorio”.

All’evento, che si svolgerà nel pomeriggio di oggi, venerdì 30 ottobre, in modalità smart-working e sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook del Comune di Rieti e sui canali social degli altri partner dell’iniziativa, saranno presenti, tra gli altri, il sindaco del Comune di Rieti, Antonio Cicchetti, il vicesindaco Daniele Sinibaldi, Giammaria D’Angeli eVincenzo Cardellini co-fondatori della Compagnia Agricola Sabina, Marco Fornaciari da Passanodell’Università di Perugia e Direttore Centro Appenninico del Terminillo “Carlo Jucci” eil presidente di Coldiretti Rieti, Alan Risolo

“Si tratta di una sperimentazione che coinvolge enti pubblici e privati – conclude Risolo – con un grande lavoro di ricerca, che ha subito raccolto anche l’interessamento dell’Università di Perugia. E’ un’opportunità che può creare nuovi posti di lavoro e valorizzare le nostre aziende. Siamo pronti a collaborare per la promozione di una filiera del tabacco nella Piana Reatini, certi che rappresenterà un volano per la nostra economia”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here