Cambio alla guida della UILA di Rieti: dopo 25 anni Laurenzi passa il testimone a Perotti

Cambio alla guida della Uila di Rieti, il settore agroalimentare della Uil. Antonio Laurenzi (a destra nella foto) ha passato il testimone ad Antonio Perotti, formalizzando l’avvicendamento nel fine settimana. «Un passaggio all’insegna della continuità e della volontà di continuare nelle battaglie che per anni sono state portate avanti»: è stato questo il primo commento del nuovo segretario provinciale al momento della sua nomina. Laurenzi resterà comunque segretario aggiunto, anche per seguire i lavori in questa prima fase di transizione. Con questo passaggio si chiude la segreteria di categoria più longeva nella storia del sindacato reatino: Antonio Laurenzi era arrivato alla guida della Uil Agroalimentare nel 1993, quando fu chiamato a prendere la responsabilità della categoria direttamente da Giorgio Benvenuto, all’epoca segretario nazionale della Uil.
Un quarto di secolo nel corso del quale il sindacalista ha affrontato vertenze importantissime, a partire da quelle che hanno coinvolto l’Inalca e il comparto carni della provincia di Rieti. «Sono state battaglie importanti – ha detto Laurenzi – con le quali siamo riusciti a tenere in questa provincia un polo produttivo che, nel tempo, è diventato un’eccellenza. In tutti questi anni abbiamo cercato di combattere contro la precarietà e contro quelle condizioni che rendono i lavoratori ricattati e ricattabili. Abbiamo cercato di non cedere mai un passo, soprattutto in termini di sicurezza sul lavoro. A tal proposito, negli ultimi tempi abbiamo lavorato molto per far capire alle aziende che ci sono importanti incentivi con fondi messi a disposizione dall’Inail e dalla Regione Lazio per ammodernare le linee produttive e limitare le situazioni di pericolo. Ora passo il testimone: uso questo termine perché il testimone è quell’oggetto che un atleta passa all’altro per continuare la corsa verso un obiettivo».
Negli anni accanto a Laurenzi sono cresciuti molti sindacalisti, tra i quali anche Antonio Perotti che ora raccoglie quel testimone. «Ci sarà una continuità assoluta nella nostra linea d’azione – ha detto il neo segretario – e continueremo a lavorare sempre insieme come abbiamo fatto. Come prima cosa continueremo a lavorare sulle vertenze che abbiamo già aperte, poi proseguiremo la nostra opera per migliorare quantità e qualità dell’occupazione nella nostra provincia».
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here