A RUOTA LIBERA PERDE TRA LE MURA AMICHE

A Ruota Libera

Niente da fare per A Ruota Libera Solsonica Rieti che, tra le mura casalinghe del PalaSojourner, si arrende 55-59 al Don Orione Roma.

Parte male la squadra di coach De Pieri che alla fine del primo quarto è già sotto di 8 punti (12-20). Il tandem Robins-Scagnoli provano a tenere testa a Azim Orlic, il lungo romano che in 10’ ha già realizzato 12 punti.

La situazione non sembra sbloccarsi: Rieti subisce e non riesce a reagire. A 2’ dalla fine del secondo quarto la Solsonica è sotto di 13’ punti (21-34).

Ma quando la partita sembra aver preso una brutta piega, Robins e compagni trovano la forza per reagire e provare a rimontare. A caricarsi la squadra sulle spalle è proprio l’australiano Robins che realizzando 6 punti in meno di 1’, riporta i suoi sotto di 6 (28-34) alla fine del primo tempo.
L’entrata in campo di Magno poi,all’inizio del terzo quarto, sembra dare una spinta in più alla squadra lanciata nella rimonta.

E sono proprio i 4 punti del giovane di Piacenza a portare la Solsonica in vantaggio per la prima volta nella gara: è il 24’ quando il tabellone luminoso segna il punteggio di 36 a 35 per i ragazzi di coach De Pieri. Il quintetto schierato in campo funziona alla perfezione: Robins torna a segnare, Magro recupera palloni in difesa, Scagnoli continua a farsi sentire sotto canestro, Palma sblocca finalmente la sua casella dei punti. Rieti arriva a + 5 e chiude il quarto sul punteggio di 46-41.
E’ un momento chiave: A Ruota Libera ha la gara in mano e la possibilità di chiudere i giochi. Un’opportunità che però non riesce a sfruttare. Don Orione si rifà sotto e recupera lo svantaggio, riportandosi addirittura sopra. Mancano 20’’alla fine quando Roma sopra di 3 (54-57) è già lì pronta a festeggiare la vittoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here