Trancassini: “Al Senato Conte dimentica i Comuni colpiti dal sisma. Segno emblematico del mandato giallo-verde”

“Conte ha iniziato male il suo mandato e lo ha terminato peggio”. È così che l’On. Paolo Trancassini tuona al cospetto delle dichiarazioni del Presidente Conte al Senato e continua ” così come abbiamo denunciato in fase di insediamento nella prima stesura del contratto di governo,  l’assenza di ogni riferimento di politiche per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma è stata una costante e oggi ne abbiamo avuto l’ennesima eclatante dimostrazione.

Ci siamo opposti alle passerelle mediatiche fatte nei luoghi del terremoto perché queste  non erano coadiuvate da un adeguato impegno politico. Oggi Conte dopo aver regolato i suoi personali conti con i partiti che lo hanno sostenuto in oltre un anno di mandato ha ritenuto indispensabile lasciare una traccia di quanto più necessario c’è da fare nell’immediato in Italia, ma in questa sua analisi delle priorità a largo raggio tra cui “lo sfruttamento del moto ondoso!” ha dimenticato ancora una volta la ricostruzione sociale, economica ed architettonica delle 138 comunità del Centro Italia e cosa ancora più vergognosa è che tale dimenticanza arriva alla vigilia del terzo anniversario del terremoto di Amatrice” così ha concluso il deputato di Fratelli d’Italia Paolo Trancassini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here